Città di Spoleto



Download 84.64 Kb.
Sana08.09.2017
Hajmi84.64 Kb.


Città di Spoletohttp://www.spocitt.it/home_imm/comsp.gif


Direzione Istruzione, Coesione Sociale, Salute e Sport (ICSSS)


BANDO DI GARA RELATIVO ALLA PROCEDURA RISTRETTA PER L’AFFIDAMENTO DI SERVIZI SOCIALI


1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Spoleto, piazza del Comune, n° 1, 06049 Spoleto (PG), tel. 0743/2181, fax 0743/218246, posta elettronica info@comunespoleto.gov.it, PEC (posta elettronica certificata): comune.spoleto@postacert.umbria.it. - Direzione Istruzione, Coesione sociale, Salute e Sport - Via Cerquiglia 80, I-06049 SPOLETO PG - telefoni 0743 218511/711/737/715; - Fax 0743 218521.

2. OGGETTO: servizi sociali di seguito elencati:



AREA TEMATICA

Servizio /intervento

Importo presunto in euro

(i.v.a. esclusa)



1.-MINORI

1.a.-Servizio di assistenza domiciliare e/o socio educativa per minori con disagio psico-sociale o familiare (compresi Rimborsi chilometrici per trasporto minori in assistenza domiciliare)

109.000,00

1.b.-Servizio di animazione per minori, anche con disagio psico-sociale, psico-fisico o familiare

19.500,00

2.- POLITICHE GIOVANILI

2.a.- Gestione di centri giovanili



14.500,00

2.b.- Progetto “Il Parco del Mondo”

Rivitalizzazione e riqualificazione del Parco cittadino Chico Mendes, anche attraverso attività socioculturali rivolte in particolare ai giovani, integrate e concordate con il contesto socioeconomico presente




8.500,00

3.-ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO DI PERSONE SVANTAGGIATE

3.a.- Servizio di supporto all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate (SAL)

60.000,00

4.- ESECUZIONE PENALE

Progetto Pronto intervento detenuti:

4.a.-Gestione Sportello interno al carcere di Spoleto per la mediazione, l’informazione e l’orientamento al reinserimento sociale

4.b.- Disponibilità e gestione appartamento per ospitare detenuti semiliberi, in art. 21, in permesso premio o che usufruiscono di misure alternative alla detenzione e familiari dei detenuti in visita. L’appartamento dovrà essere messo a disposizione dall’affidatario a partire dal 1. gennaio 2014

36.500,00

5.- NON AUTOSUFFICIENZA

5.a.- Progetto Home CARE PREMIUM 2012, INPS Gestione ex-INPDAP per non-autosufficienti anziani, adulti e minori:

-Supporto allo Sportello Sociale della Zona

-Gestione servizi integrativi, quali, ad esempio:

  • Assistenza domiciliare,

  • Attività di sollievo domiciliare

  • Servizio di accompagnamento/mobilità

  • Attività di socializzazione e sollievo in Centro diurno




100.000,00

5.b.- Servizio di supporto all’inserimento scolastico di minori disabili

154.000,00

6.- ANZIANI

6.a.- Disponibilità di 5 posti letto in struttura per anziani autosufficienti autorizzata localizzata nel territorio del Comune di Spoleto entro i confini definiti nell’”Allegato B” al presente bando (macroaree:

- Spoleto P.Bari P.Parenzi;

- Spoleto San Nicolò;

- Spoleto Casette;

- Spoleto Entro Le Mura;

- Spoleto Fuori Le Mura, Collerisana,Testaccio Napoletto;

- Spoleto Colle S. Tommaso,

così come individuate nel PRG Parte Strutturale approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 50 del 14/05/2008)



70.500,00

6.b.- Assistenza domiciliare leggera per anziani

86.500,00

7.- EMERGENZA SOCIALE

7.a.- Sala operativa sociale

Servizio di pronto intervento attivabile dalle Forze dell’ordine e dal Pronto soccorso, sulla base di specifici protocolli operativi, per la gestione delle emergenze sociali, attivo nelle ore e nei giorni di chiusura degli Uffici della Cittadinanza (servizio sociale territoriale)

Utenza prevista:


  • singoli e/o nuclei familiari sprovvisti di abitazione e che si trovano in stato di evidente bisogno;

  • donne sole e/o con figli, vittime di violenza familiare o in grave situazione di disagio sociale, che non possono fare rientro presso il proprio domicilio;

  • minori stranieri non accompagnati;

  • minori in stato di abbandono;

  • adulti non autosufficienti senza adeguato supporto familiare;

  • anziani soli in difficoltà;

  • persone senza fissa dimora in stato di grave necessità;

  • richiedenti asilo o rifugiati in stato di grave necessità




19.500,00

TOTALE

678.500,00



3. IMPORTO POSTO A BASE DI GARA: L’importo presunto posto a base di gara per lo svolgimento di tutte le attività oggetto del presente appalto, è stimato in € 678.500,00 (seicentosettantottomilacinquecento/00) annui, per un totale di € 2.035.500,00 (duemilionizerotrentacinquemilacinquecento/00) per il triennio di durata contrattuale 2014/2016.

Tale valore presunto è stato stimato sulla base del livello di qualità e quantità del sistema dei servizi e degli interventi sociali realizzato nel territorio del Comune di Spoleto e della Zona sociale 9 negli ultimi anni, nonché sulla base della programmazione territoriale condivisa in sede di Conferenza di Zona Sociale.



4. DURATA: il contratto avrà una durata di 36 mesi naturali e consecutivi, dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016.

5. LUOGO DI ESECUZIONE: I servizi/interventi oggetto del presente appalto, saranno svolti nel territorio della Zona sociale n. 9 dell’Umbria - Comuni di Spoleto, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno e Giano dell’Umbria.

6. PROCEDURA DI GARA - FONTI DI FINANZIAMENTO – SPECIFICA LOTTI - SOGGETTI AMMESSI - CATEGORIA DEL SERVIZIO E SUA DESCRIZIONE - C.I.G.:

6.1. Procedura ristretta ai sensi dell’articolo 3 comma 38 del “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”, adottato con decreto legislativo 12 aprile 2006, n° 163. Ogni operatore economico interessato alla gara, in possesso dei requisiti richiesti nel presente bando può richiedere di partecipare alla procedura presentando istanza di partecipazione nelle modalità ed entro i termini di seguito indicati; con apposita lettera di invito saranno invitati a presentare offerta tutti gli operatori economici che abbiano fatto richiesta di invito e che siano in possesso dei requisiti richiesti nel presente bando.

6.2. I servizi/interventi oggetto di appalto saranno finanziati con le disponibilità di bilancio (fondi propri e trasferimenti vincolati alla realizzazione del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali di Zona).

6.3. L’appalto non è suddiviso in lotti.

6.4. Sono ammessi tutti i soggetti di cui all’art. 34 del D.lgs. 163/2006 in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 7. La presente procedura non è riservata a categorie protette e non rientra in programmi di occupazione protetti.

6.5. Cat. 25 - Servizi sociali All. II B al d.lgs. 163/2006. Le caratteristiche dei servizi sono descritte nel capitolato prestazionale che sarà allegato alla lettera di invito.

6.6. Determinazione a contrarre n. 810 del 01.08.2013 Codice identificativo della gara - CIG: 52598884E3.

7. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE:

7.1. Iscrizione al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. per attività attinenti a quelle che identificano l’oggetto di gara e/o iscrizione ai competenti Albi istituiti con legge. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese, il presente requisito deve essere posseduto da tutte le imprese partecipanti al raggruppamento con riferimento alla tipologia di attività che andrà a svolgere nell’ambito del raggruppamento medesimo, come indicate nella dichiarazione di cui al successivo art. 12.1 lett. O.

7.2. Inesistenza delle cause di esclusione previste dall’art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese o di consorzi il presente requisito deve essere posseduto da tutte le imprese partecipanti.

7.3. (capacità tecnica e professionale generale) Aver gestito servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto, per un periodo non inferiore a 3 anni anche non continuativi, nell’arco dei 6 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando, per ciascuna area tematica di servizi/interventi oggetto del presente appalto. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese il presente requisito deve essere posseduto cumulativamente dal raggruppamento fermo restando che, per ciascuna area tematica, il requisito stesso deve essere posseduto nella sua totalità da almeno una delle imprese partecipanti la quale, in caso di aggiudicazione, dovrà essere quella che svolgerà le relative attività.

7.4. (capacità tecnica e professionale specifica), aver gestito un appartamento ospitante detenuti semiliberi in art. 21, in permesso premio o che usufruiscono di misure alternative alla detenzione e familiari dei detenuti in visita, per almeno 3 anni anche non continuativi, nell’arco dei 6 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese o di consorzi il presente requisito deve essere posseduto nella sua totalità almeno da una delle imprese partecipanti al raggruppamento, la quale, in caso di aggiudicazione, dovrà essere quella che svolgerà le relative attività.

7.5. (capacità tecnica e professionale specifica), aver gestito servizi di pronto intervento/emergenza sociale per tutte le tipologie di utenza specificate nella tabella di cui al precedente art. 2, per almeno 1 anno continuativo, nell’arco dei 3 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese o di consorzi il presente requisito deve essere posseduto nella sua totalità almeno da una delle imprese partecipanti al raggruppamento, la quale, in caso di aggiudicazione, dovrà essere quella che svolgerà le relative attività.

7.6. (capacità economica e finanziaria) fatturato globale, IVA esclusa, relativo al triennio 2010/2012 non inferiore a € 1.628.000,00; In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese, il requisito di cui al presente punto deve essere posseduto cumulativamente dal raggruppamento. L’impresa mandataria in ogni caso deve possedere il requisito in misura maggioritaria.

7.7. (capacità economica e finanziaria) fatturato, IVA esclusa, relativo al triennio 2010/2012, per servizi sociali, non inferiore a € 1.302.400,00. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese, il requisito di cui al presente punto deve essere posseduto cumulativamente dal raggruppamento. L’impresa mandataria in ogni caso deve possedere il requisito in misura maggioritaria.

7.8. Possesso di certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008. In caso di Raggruppamenti temporanei di imprese, il requisito di cui al presente punto deve essere posseduto da ciascuna impresa partecipante al raggruppamento.

8. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: offerta economicamente più vantaggiosa con il punteggio complessivo massimo di cento punti, come di seguito ripartiti: OFFERTA TECNICA max punti 80 - OFFERTA ECONOMICA max punti 20. Nella lettera di invito saranno specificati i criteri di valutazione e di attribuzione dei punteggi, fermo restando che, relativamente all’offerta tecnica, costituita da un progetto complessivo sulla realizzazione dei servizi e degli interventi, per la qualità gestionale dell’offerta potrà essere attribuito un max di 40 punti; stesso punteggio di un max di 40 punti potrà essere attribuito per la qualità operativa dell’offerta.

9. CONDIZIONI PARTICOLARI:

9.a. E’ fatto divieto di subappaltare le attività oggetto di affidamento. Sono ammesse, ed anzi costituiscono elemento di valutazione della qualità tecnica, forme di collaborazione con i soggetti del terzo settore presenti sul territorio della zona sociale 9.

9.b. L’AVVALIMENTO è ammesso come disciplinato dall’art. 49 del “Codice dei contratti pubblici”.

9.c. Alla gara possono partecipare ditte appositamente e temporaneamente raggruppate ai sensi degli articoli 34 e 37 del “Codice dei contratti pubblici”. E' fatto divieto a ciascun concorrente di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. I consorzi di cui all'articolo 34, comma 1, lettere b) e c), sono tenuti ad indicare per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato. Per i consorzi di cui all'articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del codice dei contratti, trova applicazione quanto disposto dall’art. 35 del codice dei contratti medesimo.

10. MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE:

10.a. Per partecipare alla gara il concorrente dovrà far pervenire la propria istanza di partecipazione in un plico idoneamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura all’ufficio protocollo del Comune di Spoleto sito in piazza del Comune n. 1, 06049 Spoleto (PG) – a mano o a mezzo del servizio postale o di agenzia di recapito autorizzata, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno venerdì 6 settembre 2013 pena la esclusione.

10.b. Si precisa che la documentazione deve essere contenuta in un plico chiuso e sigillato. Sui lembi di chiusura devono essere apposti, a scavalco, timbro della ditta e firma del legale rappresentante del soggetto legittimato a presentare l’istanza di partecipazione. Sul plico dovrà chiaramente apporsi la seguente scritta: “Istanza di partecipazione alla gara per l’affidamento di servizi sociali”. Sul plico, inoltre, dovrà essere riportato il nominativo e la ragione sociale della ditta mittente. In caso di ditte riunite dovrà essere indicata l’intestazione di tutte le ditte evidenziando quella della mandataria capogruppo.

10.c. Il recapito del plico è a totale rischio del mittente e non saranno accettati reclami se, per un motivo qualsiasi esso non pervenga in tempo utile. Non si darà corso all’apertura del plico se risulterà pervenuto oltre l’orario e/o la data di scadenza fissate. Si precisa, inoltre, che in caso di invio tramite servizio postale o di agenzia di recapito autorizzata, NON farà fede il timbro apposto dal soggetto incaricato della consegna. Ai fini della validità della ricezione dell’istanza, entro il termine perentorio sopra stabilito, fa fede il timbro di arrivo apposto dall’Ufficio Protocollo del Comune di Spoleto.

11. LUOGO E DATA DI SVOLGIMENTO DELLA FASE DI PREQUALIFICA: La fase di prequalifica si terrà il giorno lunedì 9 settembre 2013 salvo rinvio, alle ore 9.30 presso la sala Giovanni di Pietro detto “Lo Spagna” del Palazzo Comunale in piazza del Comune, 1 - 06049 Spoleto (PG). La seduta è pubblica.

12. ELENCO DEI DOCUMENTI DA PRESENTARE (da inserire nel plico):

Il plico, sigillato e controfirmato come indicato all’art.10, dovrà contenere all'interno la documentazione di cui ai successivi punti 12.1, 12.2. e 12.3.



12.1. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA (può essere utilizzato il modulo allegato All. A), contenente tutti i dati anagrafici ed identificativi dell’offerente (compreso il codice fiscale e partita IVA) e le seguenti dichiarazioni, rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000:

A. di non trovarsi in nessuna delle condizioni ostative indicate dall’articolo 38, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), m), m-ter) e m-quater) del d.lgs. 163/2006.

Le DICHIARAZIONI di cui alle lettere b) e c) dell’art. 38, comma 1 del d.lgs. 163/2006 devono essere rese da tutti i soggetti ivi indicati; in caso di raggruppamento temporaneo di imprese le dichiarazioni medesime dovranno essere presentate dai soggetti tenuti di ciascuna singola impresa.

Nella dichiarazione l’impresa indica tutte le eventuali condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali abbia beneficiato della non menzione (il concorrente non è tenuto ad indicare nella dichiarazione le condanne per reati depenalizzati ovvero dichiarati estinti dopo la condanna stessa, né le condanne revocate, né quelle per le quali è intervenuta la riabilitazione);

B. di non essere assoggettato agli obblighi di cui alla legge 68/1999 in materia di tutela del lavoro dei soggetti disabili in quanto impresa che occupa meno di 15 dipendenti o che occupa da 15 a 35 dipendenti ma che non ha effettuato assunzioni dal 18/01/2000,

oppure

B. di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei soggetti disabili di cui alla legge 68/1999 in quanto impresa che occupa più di 35 dipendenti o che occupa da 15 a 35 dipendenti e che ha effettuato assunzioni dal 18/01/2000;

C. di non trovarsi in una situazione di controllo di cui all’articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto e che l’offerta sarà formulata autonomamente;

oppure

C. di non essere a conoscenza della partecipazione alla gara di soggetti che si trovano in una situazione di controllo di cui all’art. 2359 del codice civile e che l’offerta sarà formulata autonomamente;

oppure

C. di essere a conoscenza della partecipazione alla gara di soggetti che si trovano in una situazione di controllo di cui all’art. 2359 del codice civile e che l’offerta sarà formulata autonomamente;

D. di essere iscritto al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. per attività attinenti a quelle oggetto di gara (indicando luogo, numero e data di iscrizione, oggetto, durata, nominativi di tutti i soggetti muniti di rappresentanza, dei soci e degli eventuali cessati dalla carica nell’anno antecedente la pubblicazione del presente bando); per i soggetti tenuti all’iscrizione a specifici ALBI, di essere iscritto all’apposito ALBO (specificando il tipo di Albo, il numero e la data di iscrizione);

E. di non incorrere nella causa di esclusione di cui all’art. 1 bis, comma 14, della Legge 383/2001 e s.m.i.;

F. di aver gestito servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto, per un periodo non inferiore a 3 anni anche non continuativi nell’arco dei 6 anni precedenti la data di pubblicazione del bando, per ciascuna area tematica di servizi/interventi oggetto del presente appalto (indicando l’oggetto del servizio, l’ente committente, l’arco temporale).

G. di aver gestito un appartamento ospitante detenuti semiliberi, in art. 21, in permesso premio o che usufruiscono di misure alternative alla detenzione e familiari dei detenuti in visita, per almeno 3 anni anche non continuativi, nell’arco dei 6 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando (indicando l’oggetto del servizio, l’ente committente, l’arco temporale).

H. di aver gestito servizi di pronto intervento/emergenza sociale per tutte le tipologie di utenza specificate nella tabella di cui all’art. 2 del bando, per almeno 1 anno continuativo, nell’arco dei 3 anni precedenti la data di pubblicazione del presente bando (indicando l’oggetto del servizio, l’ente committente, l’arco temporale).

I. di aver conseguito un fatturato globale, IVA esclusa, relativo al triennio 2010/2012 non inferiore a € 1.628.000,00;

L. di aver conseguito un fatturato, IVA esclusa, relativo al triennio 2010/2012, per servizi sociali, non inferiore a € 1.302.400,00 (indicando l’oggetto del servizio, l’ente committente, l’arco temporale e l’importo).

M. di essere in possesso di certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008.

N. di aver preso visione e di accettare quanto specificato all’art. 14.a. del presente bando.

O. (SOLO IN CASO DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI E CONSORZI ORDINARI DI CONCORRENTI) indicazione, ai sensi dell’art. 37 comma 4, del d.lgs. 163/2006 delle parti dei servizi oggetto di gara che saranno eseguite dalle singole imprese costituenti il raggruppamento o il consorzio; in caso di raggruppamenti e consorzi ordinari di concorrenti non ancora costituiti, deve essere altresì presentata la dichiarazione da parte dei soggetti costituenti il raggruppamento o il consorzio, di impegnarsi, in caso di aggiudicazione della gara, a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.

P. (SOLO IN CASO DI CONSORZI DI CUI ALL’ART. 34, co. 1, lett. b) e c), indicare per quali consorziati il consorzio concorre.

Q. (SOLO IN CASO DI AVVALIMENTO) di allegare le dichiarazioni ed il documento contrattuale di cui all’art. 49, comma 2, del “Codice dei contratti pubblici”.

R. indicare il domicilio eletto, l’indirizzo di posta elettronica certificata - P.E.C. e il numero di fax che il concorrente autorizza per l’invio delle comunicazioni di cui all’art. 79 del d.lgs. 163/2006.

NOTA BENE: L’Istanza di partecipazione e le dichiarazioni devono essere sottoscritte dal titolare della ditta individuale o dal legale rappresentante della società. In caso di raggruppamento temporaneo di imprese e di consorzio ordinario di concorrenti non costituiti, l’istanza di partecipazione e le dichiarazioni devono essere RESE e sottoscritte dai legali rappresentanti di tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento. In caso di consorzi di cui alle lettere b) e c) dell’art. 34 del codice dei contratti, le imprese consorziate individuate quali esecutrici devono rendere e sottoscrivere le dichiarazioni di cui alle lettere A., B., C., D., E. del precedente art. 12.1.
12.2. FOTOCOPIA DOCUMENTO DI IDENTIFICAZIONE o RICONOSCIMENTO del/i sottoscrittore/i.
12.3. PROCURA originale o copia autenticata (solo nel caso in cui l'istanza sia sottoscritta da un procuratore).

13. SVOLGIMENTO DELLA FASE DI PREQUALIFICA: nel giorno e nell’ora fissata per lo svolgimento della fase di prequalifica, la Commissione appositamente istituita, dopo le verifiche preliminari, procede, in seduta pubblica all’apertura dei plichi e alla verifica della documentazione ivi contenuta ai fini dell’ammissibilità delle candidature. I concorrenti ammessi saranno successivamente invitati a presentare offerta con apposita lettera di invito.
14. ULTERIORI INFORMAZIONI:

14.a. L’Amministrazione si riserva di disporre con provvedimento motivato, ove ne ricorrano ragioni di interesse pubblico, l’interruzione della presente procedura di prequalifica, o la “non aggiudicazione”, la riapertura dei termini della gara o l’eventuale ripetizione delle operazioni di essa. L’Aggiudicazione definitiva resta subordinata all’approvazione del Bilancio pluriennale del Comune di Spoleto 2013/2015.

Nel corso della durata del contratto i servizi/interventi elencati al precedente art.2, potranno essere ampliati o integrati con ulteriori servizi, analoghi a quelli oggetto del contratto nella misura del 20%, o ridotti nella misura massima del 50% dell’intero valore del contratto.



Per quanto riguarda il servizio di cui al punto 5.a. della tabella riportata all’art. 2, relativo al Progetto Home CARE PREMIUM 2012, si evidenzia, inoltre, che essendo oggetto di specifici trasferimenti vincolati, l’eventuale mancata conferma del trasferimento da parte del soggetto erogatore produrrà l’immediata interruzione del servizio stesso.
14.b. Le risposte ad eventuali quesiti posti da soggetti interessati alla gara, sono pubblicati sul sito web del Comune di Spoleto www.comunespoleto.gov.it. Costituisce onere dei soggetti interessati a presentare offerta verificare l’eventuale pubblicazione di risposte ai quesiti.
14.c. Informazioni ulteriori possono essere richieste direttamente all’unità procedimentale competente: Direzione Istruzione, Coesione sociale, Salute e Sport (dott.ssa Stefania Nichinonni o dott.ssa Cinzia Calef o dott.ssa Angela Seccafieno) - Via Cerquiglia 80, I-06049 SPOLETO PG - telefoni 0743 218511/711/737/715; - Fax 0743 218521; mail: comune.spoleto@postacert.umbria.it.
14.d. Ai sensi dell’art. 57 comma 5) lettera b) del Codice dei contratti (D.Lgs. 163/06) l’Amministrazione comunale si riserva di procedere, nei tre anni successivi alla stipula del contratto relativo ai servizi oggetto del presente bando, all’aggiudicazione con procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando, di nuovi servizi, consistenti nella ripetizione di servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto, all’operatore economico aggiudicatario del contratto iniziale.
14.e. Ai sensi della legge n. 241/90, si informa che avverso la determinazione n. 810 del 01.08.2013 di approvazione del presente bando di gara, può essere promosso ricorso al T.A.R. nel termine di 30 gg.
14.f. Il contratto sarà stipulato in forma pubblico-amministrativa a cura dell’ufficiale rogante dell’amministrazione aggiudicatrice. Il firmatario dovrà essere in possesso di un dispositivo di firma digitale (formato smart-card, token o penna usb) completo di tutto l’hardware ed il software necessario (es. eventuali lettori di smart-card, software di firma, ecc) per l’effettuazione dell’operazione di apposizione e verifica della firma digitale. Tale dispositivo dovrà essere rilasciato da un Ente certificatore attivo e accreditato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (ex DigitPA) e provvisto di certificato di firma in corso di validità. E’ onere del firmatario accertarsi preventivamente che tale dispositivo sia funzionante in ogni sua componente hardware-software, ed avere perfetta conoscenza sul suo utilizzo. Inoltre, data la necessità di apporre sull’atto con la firma digitale anche la relativa marca temporale (per la certificazione della data e orario di firma dell’atto), il firmatario dovrà essere in possesso di un numero adeguato di marche temporali associate al dispositivo di firma e acquistabili direttamente dall’Ente certificatore che ha rilasciato il dispositivo stesso. L’elenco degli Enti certificatori accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale e attualmente attivi è pubblicato al link seguente: http://www.digitpa.gov.it/firma-digitale/certificatori-accreditati/certificatori-attivi.

15. INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI (D.Lgs. 30 giugno 2003, n° 196, art. 13):

15.a. Il Comune di Spoleto informa che i dati personali conferiti saranno trattati nell’ambito di questo procedimento e per le operazioni previste dalla legge e dal regolamento che lo disciplinano. Il trattamento dei dati giudiziari avviene secondo quanto stabilito dal “Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari da parte del Comune di Spoleto” adottato dal Consiglio comunale con la deliberazione n° 72 dell’8 maggio 2006 e successive modifiche ed integrazioni.
15.b. Il trattamento avviene manualmente e con strumenti informatici. L’ambito di comunicazione e diffusione delle informazioni personali è definito dall’articolo 13 del “Codice dei contratti pubblici” e dalle norme in materia di regime di pubblicazione degli atti del Tuoel.

15.c. La ditta potrà esercitare in qualsiasi momento il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiedere la rettifica, l’aggiornamento, il blocco e la cancellazione, se incompleti, sbagliati o trattati in modo diverso da quanto previsto dalla legge o dal regolamento che disciplinano il procedimento per i quali sono raccolti o con quanto indicato nella presente informativa. Il diritto è fatto valere mediante richiesta presentata alla dott.ssa Stefania Nichinonni quale Responsabile del Trattamento – mail comune.spoleto@postacert.umbria.it.

ALLEGATI:

  • ALL. A Modello per dichiarazione di cui all’art. 12.1 per impresa singola e per RTI.

  • ALL. B Individuazione macroaree di cui all’art. 2.6.a (Disponibilità di posti letto in struttura per anziani autosufficienti autorizzata)

Spoleto, 12.08.2013 Il dirigente

Dott.ssa Stefania Nichinonni



/

_____________________________________________________________________________________________________


P.zza del Comune, 1 – 06049 Spoleto (PG)
Telefono centralino: +39 07432181 - TeleFax: +39 0743218246

Codice Fiscale 00316820547 – P.I. 00315600544



e-mail: info@comunespoleto.gov.it; PEC: comune.spoleto@postacert.umbria.it.; Sito Web: http://www.comunespoleto.gov.it



Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa