Comitato regionale sardegna



Download 20.88 Kb.
Sana08.09.2017
Hajmi20.88 Kb.


.

COMITATO REGIONALE SARDEGNA


viale Marconi, 4 - 09131 - CAGLIARI (CA)

tel. 070.494601 fax 070.402133

e-mail: sardegna.sgs@figc.it

internet: www.settoregiovanile.figc.it


stagione sportiva 2006/2007

COMUNICATO UFFICIALE n° 32 del 12 marzo 2007


Ora basta


  • Ora basta cari ragazzi, non è più possibile assistere ad episodi come quello accaduto domenica durante la gara allievi : Calangianus – Lanteri Sassari. Non è più sopportabile che giovani atleti ritengano legittimo accerchiare l’arbitro, peraltro quasi coetaneo, spintonarlo, sputarlo e colpirlo reo di aver sbagliato qualche decisione. Non è più accettabile giustificare il comportamento scorretto di alcuni giovani adducendo problematiche sociali di disagio o ancor peggio riducendolo ad una bravata. Non è neanche più giustificabile rifarsi ad esempi negativi che talvolta si evidenziano nei campionati superiori compresi quelli professionistici. Vi siete resi conto di cosa è accaduto nelle ultime settimane in tutta Italia intorno al nostro mondo ? Vi siete resi conto che nel giro di una settimana sono morte due persone impegnate a garantire la regolarità del gioco del calcio a persone come voi ? Non vi siete accorti che sono stati sospesi i campionati per riflettere sui fenomeni di violenza e bullismo che ruotano intorno al calcio ? Non avete assistito alle numerose trasmissioni televisive e dibattiti che nelle ultime settimane hanno trattato il fenomeno della violenza nel calcio ? Non vi è capitato di discutere con i vostri genitori , con i vostri dirigenti ed allenatori sui valori dello sport, sugli aspetti educativi che devono contraddistinguere i calciatori e più in generale le persone ? Non vi è capitato di fare qualche riflessione seria su questi fenomeni a scuola o comunque fra amici ? Cari ragazzi, se non vi è ancora capitato di fermarvi un attimo a riflettere su questi aspetti, per favore, fatelo ora. Siete il futuro del calcio e soprattutto il futuro della società. Dateci una lezione dimostrandoci di essere migliori di noi e regalateci un sogno: che tutte le prossime ammonizioni, espulsioni e squalifiche si riferiscano a normali e non violenti falli di gioco, che l’arbitro sia davvero un vostro indispensabile compagno di gioco da rispettare al pari dei vostri compagni. Fate in modo che prevalgano sempre gli aspetti legati alla solidarietà e all’amicizia, fate in modo che le gare di calcio diventino per voi un sano momento di divertimento e di crescita e che i vostri genitori possano stare sereni nel sapere che siete a giocare una partita e non una guerra. Coraggio ragazzi, riappropriatevi della vostra serenità, della vostra sportività, della vostra maturità. Tutti noi, volontari del calcio, stiamo lavorando per voi. Fate in modo che non ci passi l’entusiasmo che, dopo i recenti fatti di violenza, è davvero messo a dura prova. Beh almeno provateci.

  • Cari Dirigenti, naturalmente senza generalizzare, sento il dovere di sollecitarvi ancora una volta a non abbassare la guardia. Per quanto riguarda il sottoscritto e tutti i miei collaboratori possiamo dirvi che stiamo facendo una seria analisi critica del nostro operato per capire meglio cosa possiamo fare di più e meglio al fine di prevenire fatti violenti come quello accaduto domenica scorsa. Stiamo quindi valutando cosa proporre oltre alle visite settimanali dei nostri responsabili alle vostre scuole calcio, oltre ad aver fatto incontrare il nostro centro studi con i tecnici delle vostre squadre di base per parlare di aspetti collegati alla salute e della componente educativa del nostro sport, oltre ad organizzare annualmente dei momenti di aggiornamento con i Dirigenti di società, oltre a darvi la massima disponibilità al dialogo e consulenza tramite il Comitato Regionale e quelli periferici. Tuttavia, insieme al nostro momento di verifica è opportuno che anche tutte le società trovino occasione per riflettere su ciò che accade nel nostro mondo. Soprattutto il dialogo costante con i genitori, l’approfondimento convinto su queste tematiche con i vostri allenatori che, ora più che mai, devono ricoprire la veste di educatori prima ancora che di tecnici. Aiutateci, lavorando insieme, a garantire ai nostri figli uno sport migliore di quello a cui assistiamo troppo frequentemente e a dar loro un’opportunità in più per inserirsi in modo positivo nella società tutta che, anch’essa, nasconde non poche insidie. Saper vivere la vittoria e la sconfitta in modo costruttivo li aiuterà a vivere meglio le delusioni e i successi della vita. Cari Dirigenti, vi imploro, dedicate una delle prossime sedute di allenamento per parlare di questi aspetti con i ragazzi ed i loro allenatori. Sarà una delle sedute d’allenamento più proficue della stagione. Grazie per quanto vorrete fare in tal senso.

  • Cari genitori, mi permetto di trasmette anche a voi una richiesta di aiuto. Troppo spesso noi genitori riteniamo di aver esaurito il compito educativo consegnando i nostri figli alla scuola o nel caso che ci riguarda alla società sportiva. Tuttavia ritengo opportuno che ognuno di noi trovi qualche momento in più per parlare con i nostri figli dei valori dello sport, degli aspetti educativi propri dell’impegno sportivo. Infine, facciamo in modo di sdrammatizzare con i ragazzi ogni momento di tensione e soprattutto evitiamo di essere noi stessi causa delle loro tensioni. Diamo sempre e comunque un esempio positivo soprattutto quando si ritiene di essere stati danneggiati dalla direzione arbitrale. Quando si accresce, anche involontariamente, la pressione sui nostri figli in campo, non possiamo mai prevedere quali conseguenze se ne possono ottenere. Aiutiamoci a tutelare la salute dei nostri ragazzi e soprattutto aiutiamoli a diventare buoni cittadini.

Il Presidente

Andrea Delpin

1. CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI 2006/2007
a. Gara del 11/03/2007 - 10^ giornata di ritorno

GIRONE D


CALANGIANUS

LANTERI SS

V.D.G.S.


2. DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO REGIONALE
Il Giudice Sportivo Regionale, Dottor Paolo BACHIS, assistito dai Sostituti Sigg. Ennio CAMEDDA ed Antonio PORCEDDU, nella seduta del 12 Marzo 2007 ha adottato i seguenti provvedimenti:
a. CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI – GARE DEL 11/03/2007
Gara CALANGIANUS - LANTERI (girone “D”) di Domenica 11/03/2007
Dalla lettura dell’allegato al referto di gara si rileva che:

al 21°minuto del secondo tempo il calciatore FABBRI Federico (CALANGIANUS) veniva espulso per doppia ammonizione.

A seguito del provvedimento disciplinare alcuni compagni di squadra del Fabbri si avvicinavano al direttore di gara contestando il provvedimento. In quell’occasione il Fabbri sputava verso il direttore di gara, colpendolo, accompagnando tale riprovevole atteggiamento con frasi volgari e minacciose. Il Fabbri non riusciva a raggiungere fisicamente il direttore di gara perché trattenuto da alcuni compagni.

L’arbitro, nel tentativo di allontanarsi dalla situazione pericolosa, indietreggiava, venendo tuttavia colpito dal calciatore Falcone Michele, che si trovava alle sue spalle, alla nuca ed inoltre veniva dallo stesso insultato ripetutamente.

Anche il calciatore Tosciri Stefano partecipava alla vigliacca aggressione, lanciando contro le spalle del direttore di gara, per ben due volte, il pallone da gioco.

L’arbitro riusciva a divincolarsi grazie all’intervento dell’osservatore arbitrale AIA presente alla gara, che lo aiutava a raggiungere gli spogliatoi.

Nel contesto creatosi, nessun adulto tesserato per la società FBC Calangianus si prodigava per porre fine alla vile aggressione, né si adoperava nel prestare assistenza al direttore di gara.

L’arbitro riusciva ad abbandonare il campo di gioco, scortato dalla polizia sino all’uscita del paese, in quanto un gruppo di sostenitori della società di casa lo minacciava ripetutamente e pesantemente.



per i fatti come sopra descritti si delibera:


  • la perdita sportiva della gara a carico della società FBC CALANGIANUS col risultato di 0-3 in suo sfavore;

  • squalifica a tutto 30/06/2008 al calciatore FABBRI Federico (CALANGIANUS);

  • squalifica a tutto 30/06/2008 al calciatore FALCONE Michele (CALANGIANUS);

  • squalifica a tutto 11/03/2008 al calciatore TOSCIRI Stefano (CALANGIANUS);

  • inibizione a tutto il 30/06/2007 al Dirigente Accompagnatore ufficiale IMPERIO Gian Marco (CALANGIANUS);

  • squalifica a tutto il 30/06/2007 all’Allenatore PIRINA Giuseppe (CALANGIANUS);

  • inibizione a tutto il 30/04/2007 al Dirigente (con funzioni di assistente di parte) CASTIGLIA Sebastiano (CALANGIANUS);

  • Ammenda di € 150,00 alla società FBC CALANGIANUS.


GIOCATORI ESPULSI DAL CAMPO

squalifica per una gara

FABBRI Federico (CALANGIANUS)


PUBBLICATO IN CAGLIARI IL 12 MARZO 2007


IL SEGRETARIO

Giuseppe DEVILLA
IL PRESIDENTE

Prof. Andrea DELPIN




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa