Allegato a per chi non è in possesso di autorizzazione alla vendita



Download 50.57 Kb.
Sana23.06.2017
Hajmi50.57 Kb.

marca da bollo

da 16 €
Allegato A

Per chi NON è in possesso di autorizzazione alla vendita

su area pubblica apporre una marca da bollo nell’apposito

spazio + una marca da bollo da 16 € da allegare alla presente

che verrà apposta sull’autorizzazione alla vendita
Al Sindaco di Giorio di Susa

P.zza 5 Martiri, 1

10050 San Giorio di Susa (To)

OGGETTO: richiesta di autorizzazione temporanea per il commercio ambulante in occasione della mostra mercato " 27° festa del marrone" del 23 ottobre 2016

Il sottoscritto _________________________________________________________ Nato il_________________

Abitante a__________________________________________________________________cap____________prov________ via________________________________________________________ N°______ Tel____________________________ Cell___________________________ E_mail __________________________________________________



  • (barrare il quadratino se la mail è cambiata dall’ultima volta)

Codice fiscale_____________________________________ partita IVA__________________________________________

CHIEDE
Autorizzazione temporanea per il commercio ambulante in occasione della mostra mercato della

FESTA DEL MARRONE che si svolgerà il giorno 23 OTTOBRE 2016 in SAN GIORIO DI SUSA
in qualità di:

 operatore del proprio ingegno ai sensi dell’art.4 comma 2 punto h del D.lgs.114/98 e s.m.i.

per la vendita dei seguenti prodotti_________________________________________________________
 Hobbysta / collezionista che svolge attività di vendita occasionale (e di non essere in possesso di Partita Iva per la categoria dei prodotti venduti) per la vendita dei seguenti prodotti________________________________________________________________________

Allo scopo dichiara:



  • Di accettare le condizioni previste dal Disciplinare di Partecipazione al mercatino del quale dichiaro di averne presa visione, ed accettare il posto che verrà assegnato dagli organizzatori della manifestazione.

  • Di essere a conoscenza che qualora l'attività fosse di carattere commerciale il sottoscritto deve adempiere a tutte le normative in materia di commercio, fiscali, igienico sanitarie.

  • Di essere in possesso dei requisiti soggettivi per l'esercizio del commercio previsti dal D.L.vo 114/98

  • Di svolgere l’attività di vendita in modo occasionale senza che l’attività commerciale sia prevalente sulla seguente attività principale svolta..................................................................

chiede di poter occupare una superfice di mt………..x mt……… di suolo pubblico.
Data…………………………………… firma ………………………………………………………
Si allega
marca da bollo da 16€ da apporre sull’autorizzazione temporanea oltre a quella apposta sulla presente domanda

dichiarazione di attività occasionale vendita commercio ambulante

fotocopia documento di identità.
Allegato B pg1

per chi è in possesso di autorizzazione

alla vendita su area pubblica

Al Presidente della Associazione Turistica


PRO LOCO San Giorio

Presso Comune di San Giorio di Susa

P.zza 5 Martiri, 1

10050 San Giorio di Susa (To)

OGGETTO: MOSTRA MERCATO " 27° Festa del Marrone" del 23 OTTOBRE 2016

Il sottoscritto _________________________________________________________ Nato il_________________

Abitante a__________________________________________________________________cap____________prov________ via________________________________________________________ N°______ Tel____________________________ Cell___________________________ E_mail (obbligatoria)__________________________________________________


  • (barrare il quadratino se la mail è cambiata dall’ultima volta)

Codice fiscale_____________________________________ partita IVA__________________________________________

Marchio “PRODOTTI DELLA VALLE DI SUSA”  SI  NO

Marchio “PANIERE DEI PRODOTTI TIPICI DELLA PROVINCIA DI TORINO”  SI  NO

CHIEDE
l’autorizzazione per poter partecipare alla 27° edizione della manifestazione denominata “FESTA DEL MARRONE” che si svolgerà il giorno 23 OTTOBRE 2016 in SAN GIORIO DI SUSA - Piazza Micellone, Piazza Velino, Piazza 5 Martiri e vie limitrofe, dalle ore 08.00 alle ore 19.00.

N.B. In caso di mancata presentazione dell’avente titolo entro le ore 09,00 il posto verrà CONSIDERATO LIBERO ed assegnato ad altro espositore in lista di attesa.
Con la presente comunica che intende partecipare in qualità di:

 artigiano iscritto al registro imprese di _______________________al n°______________

per la produzione e vendita dei seguenti prodotti___________________________________________
 imprenditore agricolo di cui al D.lgs.228/2001 con azienda ubicata nel comune

di_______________________________Prov.____ Via ______________________________ n°_____

regolarmente iscritto al registro imprese di _________________al n°________

autorizzato alla vendita in forma itinerante: autorizzazione (o DIA) n°________data __________

Comune di____________________________________

per la vendita dei seguenti prodotti_________________________________________________


 coltivatore diretto con azienda ubicata nel comune

di_______________________________Prov.____ Via ______________________________ n°_____

regolarmente iscritto al registro imprese di ____________________al n°________________________

autorizzato alla vendita in forma itinerante: autorizzazione (o DIA) ) n°_________data ____________

Comune di____________________________________

per la vendita dei seguentiprodotti __________________________________________________


Allo scopo dichiara:

  • Di accettare le condizioni previste dal Disciplinare di Partecipazione al mercatino del quale dichiaro di averne presa visione, ed accettare il posto che verrà assegnato dagli organizzatori della manifestazione.

  • Di essere a conoscenza che l'attività deve adempiere a tutte le normative in materia di commercio, fiscali, igienico sanitarie.

Allegato B pg2


  • Di essere in possesso dei requisiti soggettivi per l'esercizio del commercio previsti dal D.L.vo 114/98; (Solo per chi esercita attività commerciale)

Allega
CASO A: Operatori professionali (commercianti in sede fissa)

Documentazione di regolarità fiscale, contributiva e previdenziale:

1. D.u.r.c. (Dichiarazione Unica di Regolarità Contributiva) in caso di azienda con personale dipendente,

rilasciata dall’ente preposto (normalmente: I.N.A.I.L) nell’anno in corso con riferimento all’anno fiscale

precedente
Oppure:

1. Certificato di regolarità contributiva (per le imprese prive di dipendenti) rilasciato dall’ente preposto (I.N.P.S.)

nell’anno in corso con riferimento all’anno fiscale precedente
Oppure:

1. Attestato di versamento dei contributi INPS riferiti all’anno precedente, in difetto di entrambi i documenti

sopraindicati

2. Ricevuta dell’avvenuta presentazione del Modello Unico o di altro tipo di dichiarazione dei redditi

3. Visura camerale in corso di validità

4. Copia fotostatica di un documento di riconoscimento del titolare o del legale rappresentante dell’azienda


CASO B:

Operatori professionali (commercianti su aree pubbliche e imprenditori agricoli)

attestato di verifica della regolarità contributiva e fiscale dell’impresa (c.d. V.A.R.A., cioè: Verifica Annuale Regolarità Aree Pubbliche emesso dal Comune di rilascio dell’autorizzazione entro il 30 Aprile, o documentazione equipollente (ad esempio quanto previsto dal Comune di Torino); nel caso di inizio dell’attività nel corso del 2010 o di operatori provenienti da altre Regioni il V.A.R.A. è sostituito dai documenti elencati al precedente punto.
Data……………. firma ………………………………….

Di conoscere le quote di partecipazione previste dalla

Proloco di San Giorio così distinte:

Quota di partecipazione x 1 modulo mt. 3 x 3 € 15

Quota di partecipazione x 1 modulo mt. 6 x 3 € 30

Quota di partecipazione x 1 modulo mt. 9 x 3 € 45

energia elettrica max 100 w. € 3.00



sono ammesse solo LAMPADE A RISPARMIO ENERGETICO
ENERGIA ELETTRICA OLTRE 100w NON FORNITA

Richiede di necessitare di n°_______ di: mt. lineari Eventuali esigenze diverse ( contattare l’organizzazione)

IL PAGAMENTO AVVERRA’ IN LOCO LA MATTINA DEL MERCATINO
NON CI SONO POSTI DA 4 MT lineari, solo posti da 3 mt o multipli di 3.
Se la misura è segnata 4 mt. viene dato uno spazio di 3 mt.
Necessita di energia elettrica NO SI max 100w (Si ricorda che verso le ore 16 viene buio)
Informazioni ai sensi della legge n° 675 del 31/12/1996 (Tutela della Privacy). I dati forniti con la sottoscrizione della presente scheda saranno trattati elettronicamente in conformità con le leggi vigenti. I dati saranno utilizzati a scopo informativo e non divulgati a terzi se non per esigenze organizzative istituzionali. Il responsabile dei dati raccolti è l’Associazione PROLOCO SANGIORIO – SAN GIORIO DI SUSA

Data _______________________________ Firma _________________________________


L’INCOMPLETA COMPILAZIONE E/O SOTTOSCRIZIONE DELLA PRESENTE SCHEDA NE COMPORTA L’ANNULLAMENTO

SI RICORDA DI LASCIARE LA POSTAZIONE PULITA E DI SMALTIRE I RIFIUTI NEGLI APPOSITI CASSONETTI

PENA L’ADDEBITO DEI COSTI DI RACCOLTA E L’ESCLUSIONE DALLE PROSSIME PARTECIPAZIONI

Allegato C

Somministrazione temporanea di alimenti e bevande in occasione di

feste, sagre e altre manifestazioni.
DICHIARAZIONE A CURA DEL RESPONSABILE

DELL’ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE
Il sottoscritto

Nato a il_________________________

Residente a (c.a.p. )

Via - n. :

in qualità di responsabile dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande durante la manifestazione

DICHIARA

che gli alimenti provengono da laboratori autorizzati e da regolare circuito commerciale;

che la preparazione e la somministrazione degli alimenti e delle bevande avverrà nel rispetto delle procedure di corretta prassi igienica;

che l’allestimento dell’area e degli impianti avverrà nel rispetto della vigente normativa in materia di sicurezza;

che, per gli alimenti deperibili che necessitano di conservazione a temperatura di refrigerazione, l’interruzione della catena del freddo non supererà i tempi previsti dalle norme (dall’acquisto alla cottura o somministrazione per i crudi). Viceversa saranno adottati sistemi che garantiscano il freddo;

che gli alimenti sfusi saranno conservati in contenitori idonei, chiusi e al riparo da polvere e insudiciamenti;

che le preparazioni avverranno a ridosso/nei pressi della somministrazione;

che eventuali installazioni di impianti elettrici, gas e acqua sono installate a regola d’arte e/o debitamente certificate;

che le attrezzature sono rispondenti alle norme antinfortunistiche;

 che l’uso di bombole del gas GPL avverrà nel rispetto delle norme di sicurezza a seguito elencate:



  1. DIVIETO ASSOLUTO DI RICARICARE LA BOMBOLA, OVVERO ANCHE DI TRAVASARE IL GPL TRA BOMBOLE PARZIALMENTE USATE. E’ tassativo utilizzare bombole caricate solo dalle aziende produttrici e autorizzate, perché la ricarica va anche controllata nelle sue quantità, cioè lasciando un quinto circa di spazio libero per la necessaria possibilità di espansione del gas liquido. Ricaricare con il ‘fai-da-te’ una bombola domestica può essere estremamente pericoloso, per l’impossibilità di controllare lo spazio da lasciare libero per il vapore di gas.

  2. La bombola va POSIZIONATA IN VERTICALE CON LA VALVOLA IN ALTO, su un piano di appoggio solido e piano. Per evitare urti accidentali è necessario COLLOCARLA IN MODO CHE NON SIA A CONTATTO COL PUBBLICO E CON UNA MINIMA PROTEZIONE DALLE CADUTE: ad esempio isolandola con transenne o una qualche barriera, agganciandone il ‘collo’ ad una struttu-ra per evitare cadute, e simili. TENERE IN OGNI CASO LONTANI I BAMBINI DALLE BOMBOLE E DAGLI APPARECCHI UTILIZZATORI DI GAS.

  3. VALVOLA DI SICUREZZA (TERMOCOPPIA) - Per la manifestazione in oggetto è tassativo l’uso di FORNELLONI DOTATI DI VALVOLA DI SICUREZZA CON TERMOCOPPIA.

  4. Il GPL è un gas più pesante dell’aria: per questo, nell’ipotesi di fughe di gas, LA BOMBOLA NON VA MAI COLLOCATA IN AMBIENTI PIU’ BASSI DEL SUOLO, come cantine o garage sotterranei. Quindi nel caso delle sagre all’aperto la buona regola è quella di non impiegare bombole in parchi o aree al di sotto del piano stradale. E’ bene fare anche attenzione a chiusini e tombini. In caso di necessità, quando le bombole sono necessariamente poste accanto a chiusini o tombini, si può facilmente provvedere tappandoli o coprendoli con fogli di plastica opportunamente fermati.

  5. La bombola e il tubo flessibile (di gomma o rivestito in metallo) NON DEVONO ESSERE ESPOSTI AL CALORE. In prossimità delle bombole e dei tubi flessibili è bene che non siano de-positati materiali facilmente incendiabili come carta, cartoni, stracci imbevuti di oli e grassi, ecc. La Norma UNI vieta anche la ESPOSIZIONE AL SOLE come ulteriore precauzione: le bombole possono in realtà reggere in sicurezza un calore ben più alto di questo, ma questa norma non deve sembrare una precauzione eccessiva, anche perché è semplicissima da mettere in pratica con una qualunque ombreggiatura, o all’interno delle cucine/stand.

  6. SOSTITUZIONE:

  1. La bombola NON VA MAI SOSTITUITA IN PRESENZA DI FIAMME, BRACI O APPARECCHI ELETTRICI IN FUNZIONE. Accertarsi che non ve ne siano e chiudere bene il rubinetto (non è necessario forzare)

  2. AD OGNI CAMBIO DI BOMBOLA BISOGNA SOSTITUIRE LA GUARNIZIONE tra il rubinetto e il regolatore di pressione, eliminando la vecchia guarnizione e inserendo correttamente una la NUOVA GUARINIZIONE fornita a corredo della bombola piena..

  3. Il tubo di gomma che collega il regolatore con il fornello deve essere controllato fre-quentemente e sostituito se non si è certi della sua integrità. Il tubo deve essere fissato ai porta gomma con le apposite fascette metalliche. E’ opportuno PROVARE LA TENUTA DEGLI ALLACCIAMENTI PRIMA DI ACCENDERE GLI APPARECCHI COLLEGATI.

  1. Il tubo flessibile di gomma deve essere di tipo adatto per GPL con il marchio UNI 7140, deve essere controllato spesso, non deve presentare strozzature o stiramenti e DEVE ESSERE SOSTITUITO IN OGNI CASO ENTRO LA DATA STAMPIGLIATA SUL TUBO STESSO.

  2. IN CASO DI FUGA DI GAS CHIUDERE IMMEDIATAMENTE IL RUBINETTO DEL GAS SULLA BOMBOLA se si avverte odore di gas, facendo controllare l’impianto da personale qualificato. CHIUDERE SEMPRE il rubinetto del gas dopo ogni utilizzazione, nei periodi di chiusura della sagra, o di non utilizzo .

SI IMPEGNA a rispettare le norme sopraesposte ed esonera gli Organizzatori da qualsiasi responsabilità civile e/o penale imputabile alla loro mancata osservanza.
(Luogo e data) ______________________________FIRMA, _____________________________

Allegato D
ATTIVITA’ SVOLTA A TITOLO OCCASIONALE E NON PROFESSIONALE
Oggetto: Disposizioni sul commercio su area pubblica - Verifica regolarità contributiva/fiscale delle Imprese del commercio su area pubblica D.G.R. n.20-380

del 26 luglio 2010.
Il sottoscritto

Nato a il _

Residente a (c.a.p. )

Via - n. :

con riferimento alle indicazioni interpretative della Regione Piemonte Circolare Prot. n.1762/DB 1701 in data 09 marzo 2011 relative a “DISPOSIZIONI SUL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA

–– Legge Regionale 12 novembre 1999 n.28 art.11 e s.m.i. – Verifica di regolarita’ contributivo/fiscale delle imprese del commercio su area pubblica – D.G.R. n.20–380 del 26/07/2010. Indicazioni interpretative”



CONSAPEVOLE CHE LE DICHIARAZIONI MENDACI, LA FALSITANEGLI ATTI E L’USO DI ATTI FALSI COMPORTANO L’APPLICAZIONE DELLE SANZIONI PENALI PREVISTE DALLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA (D.P.R. 28.12.2000 N.445)
D I C H I A R A

1) AI FINI FISCALI:

NOME E COGNOME________________________________________________________________

CODICE FISCALE________________________________________________________________

DICHIARAZIONE DELLATTIVITA PRINCIPALE SVOLTA: _____________________________________

(oppure di non svolgere attività principale, essendo nella condizione non professionale di : pensionato – disoccupato – casalinga ecc.).


2) AI FINI INPS:

Di autocertificare la propria iscrizione previdenziale ad altra Cassa o Ente (Cassa professionale, INPDAP, ENPALS), o ad altra gestione INPS.

INDICARE LA PROPRIA ISCRIZIONE PREVIDENZIALE:_________________________________

(N.B.= Tale autocertificazione può essere verificata presso le Casse indicate. In alternativa possono essere presentante certificazioni di tali Casse. Gli occasionali/hobbisti hanno, di norma, un’assicurazione previdenziale prevalente che esclude l’iscrivibilità nella Gestione Commercianti presso l’INPS. Pertanto è opportuno che tali soggetti, dichiarino, la loro qualificazione ai fini previdenziali.



PER IL DISOCCUPATO: occorre l’iscrizione al Centro per l’Impiego (allegare fotocopia) e la dimostrazione che dall’attività di vendita non rinviene un reddito annuo eccedente quello che consente il mantenimento dello stato di disoccupazione (Euro 4.800,00) .

Produrre la documentazione in possesso attestante tale dimostrazione oppure compilare la seguente autocertificazione:

IL SOTTOSCRITTO DICHIARA CHE DALL’ATTIVITA’ ANNUALE DI VENDITA A TITOLO OCCASIONALE E QUINDI NON PROFESSIONALE, NON SI RINVIENE UN REDDITO ANNUO ECCEDENTE QUELLO CHE CONSENTE IL MANTENIMENTO DELLO STATO DI DISOCCUPAZIONE E CIOE’ EURO 4.800,00 (EURO QUATTROMILAOTTOCENTO), ANNUI.

DATA FIRMA___________________________________


PER LE CASALINGHE: affinché lattività di vendita non venga considerata

prevalente (in quanto unica attività soggettiva produttiva di reddito) occorre che esse dimostrino di dedicarvisi in maniera occasionale e la ricorrenza dellattività (es. una volta a settimana o comunque con periodicità cadenzata) esclude loccasionalità che si riscontra quando l’attività è puntuale e non ripetuta). In via generale una casalinga non può essere titolare di attività di vendita che, se esercitata, per quanto senza formale organizzazione di impresa, ne muta la condizione occupazionale.

Se ne ricorre il caso, produrre la seguente autocertificazione:

LA SOTTOSCRITTA DICHIARA CHE L’ATTIVITA’ DI VENDITA NON E’ SVOLTA IN MODO PREVALENTE IN QUANTO VIENE SVOLTA IN MANIERA OCCASIONALE E NON RICORRENTE E SENZA PERIODICITA’ CADENZATA.


DATA FIRMA____________________________________

PER I PENSIONATI vale il riferimento alloccasionalità della prestazione non

deve produrre un reddito eccedente quello che consente il mantenimento della condizione di disoccupato). Se ricorre il caso , produrre la seguente autocertificazione:

IL / LA SOTTOSCRITTO / A DICHIARA CHE L’ATTIVITA’ DI VENDITA E’ SVOLTA IN MANIERA OCCASIONALE E QUINDI NON PROFESSIONALE E DA ESSA NON SI RINVIENE UN REDDITO ANNUO ECCEDENTE QUELLO CHE CONSENTE IL MANTENIMENTO DELLO STATO DI DISOCCUPAZIONE E CIOE’ EURO 4.800,00 (EURO QUATTROMILAOTTOCENTO ANNUI).

DATA_ _

FIRMA DELL’AUTOCERTIFICAZIONE




domanda 2016






Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa