Ed analisi dei fattori di rischio



Download 51.99 Kb.
Sana22.06.2017
Hajmi51.99 Kb.

S.P. CR ex S.S. n. 45Bis “Gardesana Occidentale”

Allargamento dell'incrocio con la S.C. per Castelnuovo Gherardi al km 8+250 in Comune di Pozzaglio ed Uniti




INSERIRE INTESTAZIONE COMUNE E FIRME

RELAZIONE SULL’INCIDENTALITA’ STRADALE

ED ANALISI DEI FATTORI DI RISCHIO

Premessa

Scopo della presente relazione è l’individuazione delle criticità, dal punto di vista della sicurezza stradale, interessanti la rete stradale a valenza principale situata in comune di Pozzaglio ed Uniti. Tale rete corrisponde, di fatto, alle Strade Provinciali, che costituiscono l’ossatura portante del sistema viabilistico del comune.

La relazione è redatta al fine della partecipazione al Bando emesso dalla Regione Lombardia denominato “Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS): assegnazione a Province e Comuni dei fondi ancora disponibili per la realizzazione di progetti volti alla riduzione dell'incidentalità stradale (Legge 144/1999 e L.R. 9/2001)”.

L’impegno degli enti locali per il miglioramento della sicurezza si è concretizzato negli anni scorsi nella realizzazione di alcuni interventi puntuali che hanno permesso una migliore transitabilità e riduzione concreta degli incidenti rilevati. Si ritiene, però, da un’analisi sommaria dei dati dell’incidentalità, che nel territorio comunale siano ancora presenti situazioni e criticità puntuali che necessitano di adeguati interventi, al fine, anche, di non vanificare gli sforzi, soprattutto in termini economici, messi in campo dagli enti locali su tale tema nell'ultimo decennio.


Per caratterizzare l'incidentalità del comune di Pozzaglio ed Uniti (CR) si analizzano nella presente relazione i dati disponibili relativamente al triennio 2010-2012, così come richiesto dal Bando. All'interno dell'analisi generale dell'incidentalità verranno utilizzati i dati resi disponibili da Regione Lombardia sul sito http://www.sisel.regione.lombardia.it .
La presente trattazione è articolata in una parte di indagine statistica, con studio particolareggiato della caratterizzazione temporale degli incidenti, della loro localizzazione e della loro natura, e da una seconda parte dove si individuano nel dettaglio le criticità presenti sulla rete stradale e si forniscono proposte di intervento, che possono avere maggiore valenza se viste soprattutto come possibili interventi tipo.
Confronto con altri comuni della provincia di Cremona

Il comune di Pozzaglio ed Uniti, in ordine alla popolazione residente, si colloca in posizione media tra i comuni della provincia di Cremona registrando al 31.12.2013 un numero di residenti pari a 1.471.


Pozzaglio ed Uniti, situato a breve distanza ed a Nord della città di Cremona, si articola nel Capoluogo di Pozzaglio, nella frazione di Casalsigone e Castelnuovo Gherardi ed in alcune località minori. Le SS.PP. attraversanti il territorio comunale sono le seguenti:

  • S.P. CR ex S.S. n. 45bis “Gardesana Occidentale”;

  • S.P. n. 26 “Brazzuoli – Pieve d'Olmi”;

  • S.P. n. 65 “Castelvisconti – Pozzaglio” (solo per un breve tratto ed al confine comunale);

  • S.P. n. 95 “Di Longhinore”.

Al fine di inquadrare la situazione del comune in esame si confronteranno nel seguito i dati di incidentalità relativi al triennio considerato con quelli di altri comuni facenti parte della medesima provincia e caratterizzati da peculiarità per quanto possibile confrontabili. Il criterio del numero di residenti non può essere, infatti, preso come rappresentativo in termini assoluti in quanto l'attraversamento dei territori da parte delle arterie di maggior traffico non sempre si sviluppa nello stesso modo.


Si riportaallo scopo, nella pagina seguente, una planimetria del territorio comunale di Pozzaglio ed Uniti comprensiva dell'indicazione delle strade provinciali.
Le strade provinciali che attraversano il comune di Pozzaglio ed Uniti hanno le seguenti classi funzionali ai sensi della DGR del 03/12/2004 n. 7/19709:

  • S.P. CR ex S.S. n. 45bis: P1;

  • S.P. n. 26: P2;

  • S.P. n. 65: L;

  • S.P. n. 95: L.

Sono stati selezionati per i confronti i comuni di:

  • Acquanegra Cremonese;

  • Cella Dati;

  • Grontardo.





Confronto dati incidentalità con altri Comuni della Provincia di Cremona

Come si può notare, negli anni 2010-2011 non sono stati censiti incidenti. Tale osservazione va tenuta presente anche per le successive tabelle e rappresentazioni grafiche.

Dopo un primo studio di confronto tra diverse realtà all'interno del territorio provinciale di Cremona, si può proseguire nell'analisi focalizzando l'attenzione sui dati relativi al solo comune di Pozzaglio ed Uniti, osservandone l'andamento nel triennio 2010-2012. I dati sono sempre quelli ricavati dalla banca dati disponibile all'indirizzo http://www.sisel.regione.lombardia.it, che quindi sono relativi ai soli eventi incidentali con lesioni.

Come primo inquadramento si riporta nella tabella seguente l'andamento nei tre anni del numero di incidenti, dei feriti e dei morti.


Totale incidenti, feriti e morti a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012

Si è ritenuto poi utile estendere il periodo di indagine del numero di incidenti accaduti in Pozzaglio ed Uniti al periodo 2000-2013, al fine di avere un quadro più generale del trend dell’incidentalità. I dati sono riportati nella tabella seguente.

Totale incidenti a Casale Cremasco Vidolasco nel periodo 2000-2013


Può risultare utile studiare la distribuzione degli incidenti durante i diversi mesi dell'anno per indagare l'eventuale esistenza di un fenomeno stagionale. Si riportano quindi, nel seguito, i dati organizzati in grafici del numero di incidenti, feriti e morti registrati mese per mese nel 2011 e nel 2012.

Andamento degli incidenti, feriti e morti a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012

Una successiva analisi sarà quella che mette in relazione il verificarsi degli incidenti con i giorni nella settimana in cui questi incidenti si sono verificati. Questo permetterà di individuare eventuali tendenze di concentrazione degli eventi incidentali nei giorni feriali o piuttosto nel fine settimana.

Andamento nell'arco della settimana di incidenti, feriti e morti a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012

La suddivisione di tutti gli eventi incidentali anche sulla base della fascia temporale in cui si sono verificati può aiutare a meglio inquadrare le tipologie degli spostamenti coinvolte negli incidenti. Una prima suddivisione di massima può essere fatta separando i dati tra giorno e notte, vale a dire nei due intervalli orari 6-21 e 21-6.

Andamento di incidenti, feriti e morti suddivisi tra diurni e notturni a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012

Un altro quadro di lettura dei dati può derivare dall'analisi dell'ambito in cui si sono verificati gli incidenti, suddivisi tra esterni ed interni al centro abitato. Resta da considerare che non è possibile uniformare situazioni troppo diverse da comune a comune: l'analisi non può tener conto di estensioni differenti del centro abitato o di quanto queste pesino sulla rete stradale totale nel contesto comunale.

Nella tabella sono riportate le percentuali di incidenti, feriti e morti verificatisi all'interno ed all'esterno del centro abitato.



Un ultimo criterio con cui suddividere i dati a disposizione consiste nell'osservare il numero di incidenti al variare delle dinamiche. A tale scopo sono riuniti nelle tabelle che seguono i dati relativi al triennio in esame che raggruppano tutte le dinamiche degli incidenti occorsi nel comune di Pozzaglio ed Uniti.



Distribuzione di incidenti, feriti e morti per tipologia di collisione a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012


Segue, infine, il calcolo e la rappresentazione degli indici di lesività e mortalità.

Andamento degli indici di lesività e mortalità a Pozzaglio ed Uniti nel triennio 2010-2012



Analisi generale dell’incidentalità e dei fattori di rischio
Dalle informazioni desumibili dai grafici e dalle tabelle sopra riportate, sono possibili alcune considerazioni generali al fine di analizzare gli incidenti ed le dinamiche e risalire con maggiore efficacia ai fattori di rischio esistenti:

  • l’andamento del numero di incidenti nei comuni analizzati è pressoché costante; si tenga presente comunque che gli anni indagati sono limitati e per un’analisi più di dettaglio sarebbe interessante estendere l’indagine almeno ad un decennio (effettuata solo per il comune di Pozzaglio ed Uniti);

  • la diminuizione degli incidenti in comune di Pozzaglio ed Uniti dal 2000 ad oggi è dovuta al fatto che lungo la ex S.S. n. 45Bis nel tempo sono state costruite, in sostituzione di incroci a T esistenti, n. 2 rotatorie che hanno risolto altrettanti punti critici;

  • il numero di incidenti in Pozzaglio ed Uniti, normalizzato rispetto la popolazione è pari a 0.14% inferiore al dato su scala provinciale pari al 0.31%;

  • in Pozzaglio ed Uniti non ci sono significativi elementi di stagionalità degli incidenti;

  • benché il numero di incidenti sia limitato, non si evidenziano picchi in corrispondenza del fine settimana;

  • anche la distribuzione nella fascia oraria giorno / notte non presenta picchi particolari;

  • sembra essere lievemente maggiore il numero di incidenti su strada extra urbana;

  • le dinamiche di avvenimento dei vari incidenti sono varie e non riconducibili ad un’unica tipologia.

In generale, risulta che in termini numerici l’incidentalità che caratterizza il comune di Pozzaglio ed Uniti risulta essere contenuta.

E’ da evidenziare però che un’analisi limitata agli indici proposti potrebbe essere non rappresentativa delle criticità attinenti la rete stradale, benché a queste, nell’ultimo triennio non abbiano corrisposto sinistri.

Per questo motivo, sulla base della conoscenza territoriale da parte dell’Ufficio Tecnico del comune e sulla scorta anche degli incidenti che si sono verificati, talvolta non censiti nella banca dati SISEL, (per esempio perché non rilevati o perché con soli danni a cose), è stato possibile individuare un punto di particolare criticità della rete stradale che scorre in Pozzaglio ed Uniti a causa delle sue caratteristiche tecnico-geometriche, già tra l’altro messo in luce nel P.G.T. recentemente approvato.


Il sito in questione corrisponde all’intersezione tra la S.P. CR ex S.S. n. 45Bis “Gardesana Occidentale” e la Strada Comunale (S.C.), che conduce alla località di Castelnuovo Gherardi in Comune di Pozzaglio ed Uniti, al km 8+250 della provinciale.

La S.P. CR n. 45 bis “Gardesana Occidentale” è una strada che collega Cremona a Brescia con un considerevole volume di traffico e transitata a velocità elevate.

Attualmente, l’incrocio è caratterizzato da un’intersezione a “T”, con un’isola separatrice posta sulla S.C. . L’intersezione rappresenta un punto critico per la viabilità a causa dei ridotti raggi di curvatura dell’incrocio, che rendono difficoltose le manovre di svolta da e per la S.C.; in particolare, i numerosi mezzi agricoli, che transitano quotidianamente lungo l'incrocio, durante le svolte occupano spesso le corsie opposte della ex S.S. n. 45Bis onde disporre di sufficienti raggi di svolta.

Inoltre, il tratto di ex S.S. n. 45Bis prossimo all'incrocio è ulteriormente penalizzato per la presenza di un restringimento di carreggiata in direzione Cremona e di alcune fasce alberate, che ne riducono la visibilità.

In corrispondenza dell’incrocio si registra, in aggiunta, la presenza dei seguenti elementi da considerare:


  • sul lato destro della ex S.S. n. 45Bis vi sono due rogge di discreta profondità;

  • sul lato sinistro della ex S.S. n. 45Bis, a diretto contatto con il rilevato stradale, scorre il Cavo Robecco, importante canale di colo contraddistinto dalle notevoli dimensioni;

  • sono installati due pali di illuminazione pubblica ed un palo telefonico nell’isola di separazione posta sulla strada comunale;

  • a Nord dell’incrocio è presente una piazzola di fermata del trasporto pubblico locale.

Dall’analisi sopra effettuata, tenuto conto anche delle risorse attivabili dal comune e della propria programmazione di opere, si ritiene prioritario un intervento di messe in sicurezza del sito individuato.













Al fine di meglio caratterizzare il sito d’intervento ed individuare i fattori di criticità sono state compilate le “Checklist per le analisi di sicurezza dei siti esistenti, del progetto degli interventi, nonché in fase di apertura ed esercizio della strada” proposte dalle “Linee Guida per l'analisi dei fattori di rischio con particolare riferimento all'utenza vulnerabile” predisposte da EUPOLIS ed. Maggio 2012. Tale strumento di indagine, allegato al presente documento, sarà utilizzato anche per le verifiche ex post, di quegli interventi che si andranno a realizzare.
Sinteticamente si richiamano comunque i seguenti elementi ritenuti critici:

N.

Fattori di rischio

1

Geometria della sede stradale non adeguata alla tipologia di traffico

2

Interferenze tra correnti veicolari contrapposte

3

Andamento planimetrico con raccordi modesti

4

La vegetazione immediatamente adiacente alla sede stradale riduce la visibilità

5

Scarsa visibilità ostacoli fissi / isole

6

Visibilità di immissione dagli accessi laterali

7

Fermate trasporto pubblico nelle vicinanze dell’intersezione

8

Segnaletica orizzontale e verticale non efficace con il contesto

9

Scarsa illuminazione



Analisi dei dati di traffico

Nei pressi del sito oggetto di intervento è stato effettuato uno studio della circolazione stradale, impiegando strumentazione di rilievo mobile. L’indagine è stata condotta sia sulla Strada Provinciale che su quella Comunale ed i dati rilevati sono riassunti nelle schede allegate a questo documento.


Dai dati ottenuti si può desumere che:

  • la percentuale di veicoli pesanti che transitano nel sito individuato lungo la ex S.S. n. 45Bis è pari al 22% circa; i leggeri pari al 77% circa;

  • la percentuale di veicoli pesanti che transitano nel sito individuato lungo la Strada Comunale è pari al 13% circa; i leggeri pari al 87% circa;

  • in generale, il traffico pesante rappresenta una significativa frazione del traffico totale e può generare pertanto criticità e perturbazioni nello svolgimento della circolazione stradale;

  • la velocità media di transito lungo la Strada Comunale si mantiene entro i limiti localmente imposti; questo probabilmente perché le condizioni a contorno della strada (presenza di fossi, , calibro stradale ecc…) inducono un comportamento di guida più prudente;

  • la velocità media di transito lungo la Strada Provinciale è di poco superiore ai limiti localmente imposti.



Proposta di intervento

Alla luce delle problematiche esposte e dei fattori di rischio elencati si può quindi giungere ad un'ipotesi di intervento che possa mitigare le criticità.

Nella situazione in esame si ritiene utile modificare l’incrocio come segue:


  • creazione di una corsia di ingresso della larghezza di 5,00 m, con falda singola e pendenza trasversale pari al 2,00%;

  • creazione una corsia di uscita della larghezza di 4,50 m, con falda singola e pendenza trasversale pari al 2,00%;

  • aumentare i raggi di svolta in asse delle corsie ad almeno 20,00 m;

  • creare le banchine laterali in terra vegetale tipo A6/A7 della larghezza di 0,50 m.

Occorre, inoltre, garantire che la velocità dei veicoli che si apprestano all’incrocio, rimanga al di sotto dei limiti, in modo da compensare le criticità intrinseche della strada e non eliminabili (per lo meno in questa sede): tale necessità sarà esaurita mettendo in evidenza gli elementi singolari della strade prossimi al punto di intervento, quali, restringimenti, limiti di corsia, manufatti, per mezzo dell’impiego di idonei sistemi di segnalamento ed avvertimento dei pericoli.
Ulteriori dettagli dell’intervento proposto sono riportati nei seguenti elaborati:

  • Relazione Illustrativa, allegata alla richiesta di partecipazione al Bando;

  • Relazione Tecnico-Illustrativa, allegata al progetto preliminare dell’opera;

  • Elaborati del progetto preliminare dell’opera.


Monitoraggio degli interventi eseguiti

Il monitoraggio previsto per la valutazione ex-post dell'efficacia dell'intervento, sarà condotto dal comune di Pozzaglio ed Uniti, avvalendosi della collaborazione della Provincia di Cremona per quanto riguarda il monitoraggio degli incidenti e del traffico. Quest'ultima, all'interno della propria struttura ha istituito l'Osservatorio della Sicurezza Stradale. In generale il monitoraggio avverrà con sopralluoghi e conteggi tramite strumentazione mobile, avvalendosi altresì delle “Checklist” già compilate al fine della redazione di questo documento. Ulteriori dettagli circa le modalità di monitoraggio sono riportate nella Relazione Illustrativa, allegata alla richiesta di partecipazione al Bando.

Allegato 1

Check list per l'analisi di sicurezza

del sito esistente

Allegato 2


Dati di traffico

S.P. CR Ex S.S. n.45 BIS

Allegato 3


Dati di traffico



S.C. per Castelnuovo Gherardi



Analisi incidentalità Pag. di



Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa