Comune di giano vetusto



Download 21 Kb.
Sana26.03.2017
Hajmi21 Kb.
REG. N. 291 DEL 1.9.2009

COMUNE DI GIANO VETUSTO

CAP 81042 PROVINCIA DI CASERTA

Oggetto: Appalto per il servizio di mensa e refezione scolastica al massimo ribasso per gli alunni della scuola materna ed elementare statale di questo Comune, per gli anni scolastici 2009/2010-2010/2011.



Importo a base d'asta per ogni singolo pasto da fornire: Euro 4,20 IVA inclusa al 4$:Pasti giornalieri da erogare: circa 30; 11Ì0StiZ

41,


In esecuzione della deliberazione di Giunta Municipale nr. 67 del 30 LUGLIO 2009, immediatamente eseguibile, questo Ente, intende affidare in appalto per il servizio di mensa e refezione scolastica, mediante procedura aperta per l'affidamento del servizio di refezione scolastica per il biennio 2009 -2010; 2010/2011 mediante produzione dei pasti presso i centri di produzione del fornitore mediante procedura aperta, nel rispetto delle norme di cui al D.Lgs 163 del 12.4.2006, del R.D. n. 2440/23 e del R.D. 827/24 a favore della Ditta che, avendo dichiarato di accettare tutte le condizioni del presente capitolato speciale, essendosi impegnata ad eseguire tutti i servizi previsti dal medesimo, avendo presentato regolare domanda e risultando in possesso di tutti i requisiti di ammissione alla gara, avrà presentato l'offerta economica con il prezzo più basso rispetto a quello posto a base di gara. Si procederà all'aggiudicazione del servizio anche nel caso in cui fosse pervenuta una sola offerta valida.

Detto servizio dovrà essere effettuato per gli alunni della scuola Materna ed Elementare di questo comune. Saranno escluse le offerte in aumento, rispetto al prezzo posto a base d'asta;

Il capitolato di appalto e relativi allegati tecnico-amministrativi possono essere visionati ed eventualmente richiesti presso la sede dell'Ufficio Scolastico Assistenziale tutti i giorni lavorativi, escluso il sabato, dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Le offerte segrete potranno pervenire a mezzo del servizio postale mediante raccomandata A .R., corriere speciale, oppure consegnate a mano al protocollo generale di questo Comune entro le ore 12:00 del giorno 28 SETTEMBRE 2009, al seguente indirizzo: COMUNE DI GIANO VETUSTO-VIA MUNICIPI0,4-81042 GIANO VETUSTO(CE);

SU CIASCUN PLICO DOVRA' ESSERE INDICATA L'IMPRESA ED APPOSTA LA SEGUENTE DICITURA :" PROCEDURA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA MEDIANTE PRODUZIONE DEI PASTI PRESSO I CENTRI DI PRODUZIONE DEL FORNITORE. BIENNIO 2009/2010-2010/2011. Ciascun Plico, DOVRA' CONTENERE, chiuso con ceralacca e controfirmata sui lembi, pena l'esclusione:

Busta A) DOCUMENTAZIONE TECNICO_ AMMINISTRATIVA, anch'essa chiusa con cera lacca e controfirmata sui lembi, che dovrà anch'esso riportare la dicitura: "PROCEDURA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA MEDIANTE PRODUZIONE DEI PASTI PRESSO I CENTRI DI PRODUZIONE DEL FORNITORE. BIENNIO 2009/2010-2010/2011".

Detta busta, a pena di esclusione dovrà contenere:

1)- Certificato di iscrizione alla C.C.LA.A. in originale o copia conforme in bollo, di data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza per la presentazione delle offerte del titolare o del legale rappresentante della Ditta, da cui si evinca che l'attività sociale sia idonea per la fornitura in parola, cioè " RISTORAZIONE COLLETTIVA PER ENTI PUBBLICI E PRIVATI,,. Detto certificato dovrà essere completo di nalla osta ai fini dell'art. 10 della Legge n. 575 del 1965 e dallo stesso dovrà risultare l'inesistenza di procedure in corso di fallimento, di concordato preventivo 0 di amministrazione controllata e che tali circostanze non si sono verificate negli ultimi 5 anni (queste ultime condizioni potranno essere alternativamente documentate con un certificato del Tribunale fallimentare, in originale o copia conforme in data non anteriore a 6 mesi).

2)- Certificato del Casellario Giudiziario, di data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza per la presentazione delle offerte del titolare o del legale rappresentante della Ditta.

Per le società di tutti i componenti la società se trattasi di società in nome collettivo; di tutti gli accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di rappresentanza per ogni altro tipo di società.

Per le società di tutti i componenti la società se trattasi di società in nome collettivo; di tutti gli accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di rappresentanza per ogni altro tipo di società.

3)- Dichiarazione sostitutiva redatta ai sensi del D.P.R.445/2000 con la quale l'offerente dichiara sotto la propria responsabilità civile e penale:

a) che l'impresa non si trova in alcuna della cause di esclusione di cui all'art. 38 del D.lgs. 12 aprile 2006 n. 163;

b) A/bis di essere in possesso dell'attestazione e/o certificazione ISO 9002;

c) - di accettare tutte le clausole imposte con riserva in caso di aggiudicazione;

d) - di presentare polizza fideiussoria, a cauzione pari al 2 % dell'importo a base d'asta;

e)- di obbligarsi ad assumere a proprio carico le spese per la stipula e la registrazione del relativo contratto di appalto;

f)- di essersi recato sui luoghi ove debbono eseguito il servizio, di aver preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione del prezzo e delle condizioni contrattuali tali da consentire il ribasso che offre.

4) - Certificato di autorizzazione sanitaria per almeno n.l centro di cottura (1) in provincia di Caserta, che non disti dal comune di GIANO VETUSTO, più di 22 chilometri, di cui le attrezzature risultino di proprietà della società con relativa autorizzazione sanitaria.

5) Dichiarazione del rappresentante legale dell'operatore economico con la quale viene garantita la disponibilità della struttura indicata quale unico centro di cottura per tutto il periodo di durata dell'appalto in parola;

6) Dichiarazione del rappresentante legale dell'operatore economico che la predetta struttura è in grado di produrre giornalmente il numero dei pasti necessari per lo svolgimento del servizio ( a prescindere dal numero dei pasti eventualmente già prodotti in funzione di altri servizi)

7) Dichiarazione che i locali gli impianti e le attrezzature del centro di cottura sono pienamente conformi alla disposizioni vigenti in campo igienico sanitario;

8) Con riferimento al centro di cottura e alla produzione dei pasti dovrà allegare nella busta la documentazione relativa alla struttura produttiva del centro di cottura, planimetria, dimensionamento delle aree dedicate alle varie fasi del ciclo produttivo unità di personale utilizzate, dotazione tecnologica di materiali,attrezzature,sistemi di cottura e conservazione degli alimenti e all'organizzazione della produzione dalla fase di approvvigionamento delle derrate a quella di confezionamento dei cibi cucinati; relazione sui controlli igienico sanitari e di qualità( analisi microbiologiche,chimico- fisiche,ecc) ovvero la descrizione dei sistemi di controllo garantiti dall'impresa attraverso strutture e personale proprio:

9) Dichiarazione del rappresentante legale di avere in carico in data alla di presentazione dell'offerta di avere un minimo di cinque dipendenti.

10) - Certificato rilasciato dall'INPS e dall'INAIL in data non anteriore ad 1 mese dalla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte da cui risulti che la Ditta è in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali.

12) - Idonea referenza bancaria di almeno due istituti bancari di data non anteriore a tre mesi dalla data di scadenza per la presentazione delle offerte.

13) - Copia del certificato di autorizzazione sanitaria in data non anteriore a tre mesi dalla data di presentazione dell'offerta, di almeno n. l automezzo idoneo al trasporto dei pasti con relativa targa e tipo.

14) - Attestazione di almeno n. 1 dipendente o del titolare delle società, di diploma di esperto in tecniche alberghiere rilasciata da istituto alberghiero di stato.

15) - Dichiarazione di un istituto che la società ha attuato il piano secondo la legge 155/98HACCP (sistema di autocontrollo per la prevenzione dell'attacco batteriologico).

16) Dichiarazione da parte del legale rappresentante ai sensi del DPR 445/2000 di aver maturato nell'ultimo triennio 2006-2007-2008 un fatturato globale medio annuo non inferiore ad €. 70.000,00

17) Dichiarazione da parte del legale rappresentante ai sensi del DPR 445/2000 di aver maturato nell'ultimo triennio 2006-2007-2008 un fatturato per prestazione di servizi di ristorazione collettiva non inferiore ad €. 20.000,00;

18) Estratto di bilancio dell'impresa o dichiarazione sottoscritta in conformità alle disposizioni del DPR 445/2000 inerente la situazione finanziaria e patrimoniale dell'impresa.

Se il concorrente non è in grado, per giustificati motivi, di presentare le referenze richieste, può provare la propria capacità economico-finanziaria mediante documentazione contabile idonea comunque a comprovare detta capacità.

19) Elenco dei principali servizi di ristorazione scolastica prestati negli ultimi tre anni scolastici 2006/2007-2007/2008-2008/2009, con l'indicazione del numero dei pasti,degli importi e dei destinatari pubblici e privati dei servizi stessi. Devono essere allegate le dichiarazioni provenienti dai suddetti committenti,comprendenti il numero dei pasti forniti per l'anno scolastico e l'attestazione del committente di regolare esecuzione delle forniture;

Le società cooperative debbono inoltre presentare, oltre alla documentazione su indicata anche la seguente:

a)certificato, di data non inferiore a sei mesi rispetto a quella fissata per la gara comprovante l'iscrizione negli appositi albi istituiti presso la prefettura;

b) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà sottoscritta dal legale rappresentante ai sensi della legge vigente attestante la sufficienza di manodopera dei soci lavoratori e la disponibilità di mezzi finanziari per la esecuzione;

c) certificato d'iscrizione all'albo Regionale ex lege 381/91 o in mancanza certificazione rilasciata dalla Regione attestante la mancata istituzione di tale albo .

Le società, le cooperative e i consorzi di cooperative dovranno produrre inoltre:

a)- Certificato, dell'Ufficio Registro Imprese oppure copia debitamente autenticata, di data non anteriore a sei mesi a quella fissata per la gara dal quale risulti che la società non si trovi in stato di liquidazione, fallimento, che non ha presentato domanda di concordato.

Lo stesso certificato deve contenere il nominativo di tutti i componenti se trattasi di società in nome collettivo, di tutti gli accomandatari se trattasi di S.a.s., degli amministratori muniti di poteri di rappresentanza per gli altri tipi di società.

Dal certificato deve anche risultare se procedure di fallimento o di concordato si siano verificati nel quinquennio anteriore alla data stabilita per la gara.

Tutta la succitata documentazione non può essere richiamata per nessuna dichiarazione che faccia riferimento a documenti esibiti per la partecipazione ad altre gare.

E' ammesso la partecipazione di imprese riunite e di consorzi di cooperative.

Per quanto concerne le predette imprese riunite, dovranno presentare l'offerta sottoscritta da tutte le imprese raggruppate, indicando alle stesse i servizi che ciascuna impresa dovrà gestire nel presente appalto. Inoltre tutte le imprese raggruppate o consorzi di cooperative, dovranno presentare singolarmente la documentazione richiesta ai precedenti punti 2,3,4,5,6, del presente bando e per le cooperative tutta la documentazione richiesta per la loro partecipazione.

Inoltre esse dovranno conferire procura al rappresentante legale dell'impresa capogruppo in caso di aggiudicazione.

Oltre il termine indicato nel bando di gara, non resta valida alcuna offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva ad offerta precedente.

E' fatto divieto alla ditta aggiudicataria di cedere anche di fatto, in tutto o in parte, il servizio oggetto dell'appalto.

La ditta aggiudicataria dovrà adeguarsi alla disposizione di cui al D.L.vo155/97.

Si provvederà all'aggiudicazione della gara anche in presenza di una sola offerta valida purché vantaggiosa.

La Commissione di gara, presieduta dal Responsabile dell'Area Amministrativo- Tecnica, richiederà per le offerte ritenute anormalmente basse apposite giustificazioni tecnico­„ economiche.

Nel caso in cui il servizio di dietolegia dell'Ospedale "Moscati" di Aversa ASL CE/2 apporterà delle modifiche al menù, allegato al capitolato d'appalto, esse dovranno essere attuate a cura della ditta aggiudicataria.

Per quanto non previsto nel presente bando si rinvia al capitolato speciale di appalto nonché alle vigenti norme in materia.;

La commissione di gara, per l'esame delle offerte pervenute, si riunirà il giorno 29 settembre 2009 alle ore 10,00.



GIANO VETUSTO, 1. Settembre 2009

IL RESPONSABILE DELL'AREA VITALIANO CUCCARO

Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2017
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa