Accordo Attuativo di Partenariato



Download 143 Kb.
Sana23.01.2017
Hajmi143 Kb.
Accordo Attuativo di Partenariato


  • Tra i comuni di: Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Campofelice di Roccella, Caccamo, Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Cerda, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Resuttano, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Termini Imerese

  • la SO.SVI.MA. S.p.A.;

  • il GAL ISC Madonie;

  • CONSORZIO IMERA SVILUPPO 2010

  • Associazione Giovani Amministratori Madoniti;

  • I soggetti privati, rappresentati dai forum o consulte giovanili, che condividono il percorso della “GioPolis”;


Premesso che:

        • In data 1 settembre 2011 l’Associazione Giovani Amministratori Madoniti ha presentato, all’Agenzia Nazionale Giovani, il Progetto Gio – Polis a valere sull’Azione 1.3 del Programma Comunitario Gioventù in Azione ed avente l’obiettivo di stimolare la partecipazione attiva dei giovani e dei politici locali sulle iniziative a favore dell’occupazione giovanile attraverso l’analisi delle politiche locali che incentivano e favoriscono la preparazione dei giovani alla partecipazione sociale

        • In data 21 ottobre 2011 l’Agenzia Nazionale Giovani ha comunicato l’approvazione del Progetto de quo concedendo un contributo di euro 31.222,50

        • Le date di inizio e fine progetto, ovvero il periodo di eleggibilità delle spese, è compreso tra il 04/01/2012 ed il 31/10/2012

        • Partners promotori del Progetto Gio – Polis sono

    • l’Associazione Giovani Amministratori Madoniti, in qualità di titolare della sovvenzione e di coordinatore progettuale;

    • il Comune di Gangi, in qualità di soggetto capofila della “Città a rete Madonie – Termini Imerese policentrica e diffusa”;

    • l’Associacion Juvenil Illipula e lo Youth information office of the council of Purchena (ente pubblico), nella qualità di supporto estero dell’Associazione proponente




  • I Comuni di Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Campofelice di Roccella, Caccamo, Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Cerda, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Resuttano, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Termini Imerese, la SO.SVI.MA. S.p.A., il GAL ISC MADONIE, il CONSORZIO IMERA SVILUPPO 2010 ed i soggetti privati, rappresentati dai forum o consulte giovanili, che condividono il percorso della “GioPolis” svolgono il ruolo di partenariato di supporto

  • Il Progetto Gio – Polis è articolato nelle seguenti fasi

    • Fase di pianificazione e preparazione;

    • Realizzazione delle attività (percorsi locali di partecipazione e smulazione dei processi decisionali)

    • Scambio in Spagna

    • Percorsi di promozione territoriale

    • Scambio in Italia, seminario e chiusura progetto


Considerato che:

        • Gli enti locali svolgono un ruolo istituzionale fondamentale nell’ambito della programmazione e dell’attuazione delle politiche giovanili;

        • In coerenza con gli orientamenti comunitari e nazionali emanati in tema di politiche giovanili, il partenariato pubblico/privato intende perseguire i seguenti obiettivi generali:

  • Promozione, diffusione e sostegno alla partecipazione attiva dei giovani alle politiche attive a loro rivolte;

  • Promozione della partecipazione giovanile per favorire un maggiore protagonismo sociale e la diffusione di modelli positivi di comportamento;

  • Promozione del dialogo tra giovani e responsabili decisionali a ogni livello.




        • Il Programma Gioventù in Azione promuove

  • la cittadinanza attiva dei giovani in generale, e in particolare la loro cittadinanza europea

  • la solidarietà e la tolleranza tra i giovani, al fine di rafforzare la coesione sociale nell'Unione

Europea

  • la comprensione reciproca tra giovani di diversi paesi

  • il miglioramento della qualità dei sistemi di sostegno alle attivita giovanili e le competenze delle organizzazioni della società civile nel settore giovanile

  • la cooperazione europea nel settore della gioventù.




    • Con il presente Accordo Attuativo si mira a consolidare ed a qualificare azioni a favore dei giovani in continuità con le politiche già avviate sul territorio regionale in attuazione di specifici Accordi di Programma Quadro e dei Piani di Zona avviati ai sensi della legge 328/200, nonché a promuovere il protagonismo sociale dei giovani per favorirne la partecipazione alla vita democratica delle comunità locali. Detti principi verranno concretizzati attraverso azioni volte a sperimentare forme di partecipazione diretta alla vita democratica ed alle politiche attive di ambito.


Atteso che

  • I comuni di: Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cerda, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Resuttano, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Termini Imerese;

  • registrano una popolazione complessiva, appartenente alla fascia di età 13 -30 anni, di oltre 18.000 unità;




  • L’ambito territoriale che aderisce al presente Accordo Attuativo persegue l’idea di sviluppo che mira alla costruzione della “ Città a rete Madonie – Termini Imerese policentrica e diffusa” in grado di :

    1. garantire standard di servizi collettivi per la popolazione e per le imprese di rango urbano;

    2. attrarre nuove imprese e nuove risorse umane qualificate e quindi porre un freno all’emigrazione;

    3. migliorare l’accesso ai servizi socio-assistenziali esistenti e attivarne di nuovi in un contesto territoriale allargato;

    4. promuovere un nuovo sistema di mobilità “interna” ed “esterna”.




  • L’ambito territoriale che aderisce al presente Accordo Attuativo è stato interessato, nel corso degli ultimi anni, da una serie di interventi volti a sostenere e implementare le politiche giovanili nel contesto territoriale di cui i segni più tangibili sono:

  1. la stipula di un Protocollo di Intesa per la creazione della “Città a rete madonita….Giovani Amministratori”,

  2. l’attivazione, a livello comunale, di Consulte e Forum giovanili;

  3. la nascita, nella zona madonita della Città a Rete, dell’Associazione “GIOVANI AMMINISTRATORI MADONITI”;

  4. la nascita, nell’area imerese della Città a Rete, dell’Agenzia Terr.le Giovani.


tutto quanto sopra premesso, atteso e considerato

si conviene e si stipula quanto segue
Art.1

L’ambito territoriale
L’ambito territoriale, istituzionale e sociale - aderente del presente Accordo Attuativo - coincide con la complessità di un sistema socio-culturale che si esplica all’interno di un ambito omogeneo, univoco e “unico” in riferimento all’intera regione sia per i valori espressi dalla sua struttura sociale sia in ragione della semantica culturale, storica e attuale, che ha attivato e mantenuto il senso di una forte identità nel tessuto connettivo delle popolazioni insediate.
Per ciò che concerne strictu sensu la definizione amministrativa dell’ambito territoriale interessato, questa comprende gli enti locali dei Comuni di Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cerda, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Resuttano, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Termini Imerese
L’ambito territoriale che aderisce al presente Accordo Attuativo è stato interessato, a più riprese, da processi di programmazione negoziata e integrata - il Piano Territoriale di Coordinamento dell’Ente Parco delle Madonie, il LEADER II, il Patto generalista, il Patto monotematico sull’Agricoltura, la Misura 1.4b del POP ‘94-’99, il PRUSST ed il PIT 31 “Reti Madonie”, il PIR Ecoturismo Mediterraneo, il Distretto Turistico dei Cefalù e dei Parchi delle Madonie e dell’Imera, il Distretto Culturale delle Madonie – che hanno consentito di maturare esperienza e capacità di gestione di progetti integrati e soprattutto hanno contribuito a costruire capitale sociale territoriale.

Esso inoltre coinvolge direttamente enti locali che ricadono in tre Distretti Socio-Sanitari e segnatamente i distretti che vedono quali comuni capofila, i comuni di Cefalù, Petralia Sottana e Termini Imerese.



Art. 2

Le indicazioni programmatiche
Gli aderenti al presente Accordo Attuativo, si impegnano a dare vita ad una rete stabile che, costituita da organismi aventi competenze ed esperienze robuste e diversificate, decide in maniera organica e permanente di programmare, elaborare ed attuare azioni durature, integrate e diffuse in tema di politiche giovanili e finalizzate a garantire una maggiore partecipazione dei giovani alla vita democratica delle comunità.

In particolare vengono qui recuperate idealmente le indicazioni programmatiche sviluppatesi nell’ultimo decennio a livello europeo ( Libro bianco della Commissione Europea, il Patto Europeo per la gioventù, il Programma Gioventù in azione, il Programma pubblic health, il Programma Progress 2007-2013, la Strategia Europea per l’Occupazione, la Risoluzione del Consiglio d’Europa del 25 novembre 2003) ed a livello nazionale ( il Piano Nazionale Giovani), quale scenario di contesto oltre che cornice di riferimento programmatico delle idealità e dei principi sui quali si innerveranno le indicazioni programmatiche della rete stabile.
Detti scenari di contesto forniranno le condizioni naturali finalizzate a favorire un contesto favorevole all’interno del quale i giovani dei territori interessati, trovino gli spazi e le motivazioni necessarie affinchè possano accrescere il proprio senso di appartenenza, e possano contribuire naturalmente ad innalzare la qualità della vita democratica della propria “comunità”.
Art. 3

Obiettivi
In linea con le elaborazioni programmatiche contenute nel precedente articolo e con quanto previsto dal Programma Gioventù in Azione, il partenariato aderente nella sua concreta declinazione programmatico-progettuale, si farà carico di realizzare iniziative comuni finalizzate a

- Attuare le azioni in cui è articolato il Progetto Gio – Polis;



  • Diffondere e sostenere la partecipazione attiva dei giovani alle politiche attive a loro rivolte;

  • Potenziare e ottimizzare l'offerta di servizi e le modalità d'interazione creando un sistema policentrico, integrato e coerente di interfaccia tra la P.A. e i destinatari della politiche;

  • Elaborare ed implementare – a livello comprensoriale, regionale ed europeo – strumenti istituzionali di maggiore incisività e partecipazione

  • Consentire ai giovani di vivere in prima persona i concetti e i metodi della democrazia rappresentativa e della cittadinanza attiva

  • favorire il dialogo tra giovani e responsabili decisionali a ogni livello (locale, regionale, nazionale ed europeo)


Art. 4

I livelli di governance
I Soggetti, pubblici e privati – elencati in premessa – al fine di assicurare efficacia, agilità ed efficienza nel raggiungimento delle strategie e degli obiettivi da perseguire adottano i seguenti livelli di governance:

  • Una struttura assembleare ( Assemblea Generale) avente compiti di programmazione e di indirizzo nella quale sono rappresentati tutti i soggetti pubblici e privati che intervengono nel presente Accordo in qualità di sottoscrittori;

  • Un tavolo tecnico, avente compiti di ausilio ai soggetti promotori, nell’attuazione delle azioni progettuali (Tavolo tecnico) e del quale fanno parte complessivamente 8 membri, tra cui l’Associazione Giovani Amministratori Madoniti in qualità di soggetto proponente, il Comune di Gangi in qualità di co-promotore, il Consorzio Imera Sviluppo 2010 e 5 membri in rappresentanza paritaria del partenariato di supporto pubblico e privato.


Art. 5

L’Assemblea Generale
Tutti i soggetti, pubblici e privati, che hanno dato vita al partenariato aderente al presente Accordo Attuativo ed espressamente elencati in calce allo stesso, unitamente ai rappresentanti di altri organismi o istituzioni che nel corso dei lavori, condivideranno obiettivi e strategie della proposta progettuale, potranno far parte dell’Assemblea Generale.
Art. 6

Il Tavolo Tecnico
Compito del Tavolo Tecnico sarà quello di offrire supporto ai soggetti promotori al fine di tradurre in concreto il programma di attività. In tal senso ed al fine di assicurare l’applicazione dei principi di sussidarietà sia verticale che orizzontale, esso verrà individuato dall’Assemblea Generale e si comporrà di 8 membri.

Il Tavolo Tecnico rappresenta il luogo della massima operatività e, in quanto soggetto tecnico - nel quale confluiscono in maniera equilibrata le professionalità, i livelli di conoscenza ed i saperi sia afferenti alla parte pubblica che quelli provenienti dal mondo del cosiddetto “privato sociale”- è chiamato ad assicurare i necessari supporti sia in fase di elaborazione e predisposizione delle proposte programmatico-progettuali che nella fase di attuazione delle stesse. Esso sarà quindi composto da 8 componenti espressione paritaria dei livelli di rappresentanza di parte pubblica e di parte privata.


Il Comune di Gangi garantirà il necessario raccordo con i soggetti istituzionali aderenti al presente Accordo e/o interessati dalla attività progettuali.

Art. 7

Responsabilità comuni dei soggetti sottoscrittori

I soggetti sottoscrittori:



  1. garantiscono che l’intervento territoriale proposto, è in grado di poter assicurare la spendibilità delle risorse assegnate entro e non oltre la durata delle attività progettuali;




  1. richiamano qui idealmente, le risultanze delle precedenti esperienze di programmazione negoziata e dell’esperienza di Progettazione Integrata in itinere, quale concreto impegno di tutti i sottoscrittori e di tutti gli accompagnatori ad attivare, ognuno per la propria parte, ogni stimolo per lo sviluppo e la promozione del presente “progetto” nel reciproco rispetto di una continua attività di concertazione, di integrazione, ai vari livelli programmatici, progettuali ed operativi attivabile in tutto il territorio della coalizione, anche attraverso le integrazioni delle fasi e degli adempimenti di ogni soggetto;




  1. garantiscono che il livello di coerenza delle decisioni, delle progettualità e dei comportamenti di tutti i soggetti sottoscrittori viene considerato impegno solenne per il raggiungimento degli scopi condivisi; lo stesso impegno viene assunto sia singolarmente che reciprocamente nonchè verso l’Agenzia Nazionale Giovani per il tramite del “progetto” nei tempi e nei termini previsti.




  1. si impegnano, rispettivamente, a farsi carico delle funzioni progettuali e di coordinamento delle attività necessarie ad implementare ed attuare il presente progetto nelle diverse fasi ed azioni che lo costituiscono.

Inoltre, i Comuni, nell’ambito del piano economico del presente progetto, si impegnano – in una logica di cofinanziamento - a contribuire ai costi di gestione nella misura di euro 350 cadauno
Art. 8

Sottoscrittori
L’Accordo Attuativo di Partenariato intercorre fra i soggetti elencati in calce, aderenti allo stesso, ed è estendibile a tutti quegli altri soggetti che successivamente vi aderiscano in quanto portatori di interessi e di tematiche coerenti con le indicazioni programmatiche e gli obiettivi di cui ai precedenti artt. 2 e 3.

……………………………… lì, _________________




DENOMINAZIONE

COMUNE/ENTE

NOME/COGNOME

RUOLO

FIRMA

Comune di Alimena










Comune di Aliminusa










Comune di Blufi










Comune di Bompietro










Comune di Caccamo










Comune di Caltavuturo










Comune di Castelbuono










Comune di Castellana Sicula










Comune di Cerda










Comune di Collesano










Comune di Gangi










Comune di Geraci Siculo










Comune di Gratteri










Comune di Isnello










Comune di Lascari










Comune di

Montemaggiore Belsito












Comune di Petralia Soprana










Comune di Petralia Sottana










Comune di Polizzi Generosa










DENOMINAZIONE

COMUNE/ENTE

NOME/COGNOME

RUOLO

FIRMA

Comune di Pollina










Comune di Resuttano










Comune di S. Mauro Castelverde










Comune di Sciara










Comune di Scillato










Comune di Termini Imerese










GAL ISC MADONIE










SO.SVI.MA SPA










CONSORZIO IMERA SVILUPPO 2010










Forum/Consulta Giovanile

di Bompietro












Forum/Consulta Giovanile

di Caltavuturo












Forum/Consulta Giovanile

di Castellana Sicula












Forum/Consulta Giovanile

di Gangi













DENOMINAZIONE

COMUNE/ENTE

NOME/COGNOME

RUOLO

FIRMA

Forum/Consulta Giovanile

di Geraci Siculo












Forum/Consulta Giovanile

di Petralia Sottana












Forum/Consulta Giovanile

di Pollina












Forum/Consulta Giovanile

di S. Mauro Castelverde












Forum/Consulta Giovanile

di Scillato












Forum/Consulta Giovanile

di Termini Imerese

































































Каталог: wp-content -> uploads -> 2012
2012 -> Building an active civil society and promoting democracy
2012 -> Takeover Day Blog by Jake Scane and Jamie Tricker
2012 -> Dicţionar geografic universal de nume propriu
2012 -> Present: Royal Forest, Gerard Neber, Michael Goldsmith, Susan Kenler, Matthew Barish, David Sussman, Rob Finkel, William Houck, Rev. Nancy O. Arnold The chalice was lit with opening words
2012 -> Indicador de renda de suficiència de catalunya (irsc) 2015
2012 -> El Prior fa de les seves…
2012 -> Tintos: Odisea. I. G. P. Castell
2012 -> Amea humanitar və İCTİMAİ elmlər böLMƏSİ baki slavyan universiteti
2012 -> List of Founder Life Members of apcri
2012 -> Parathënie rezolutë e kongresit të drejtshkrimit të gjuhës shqipe parime të PËRGJITHSHME ALFABETI I gjuhës shqipe


Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa