Nuove disposizioni per agevolare la formazione di strumenti urbanistici comunali



Download 170 Kb.
Sana27.06.2017
Hajmi170 Kb.
Oggetto: L.R. 55/76 – “Nuove disposizioni per agevolare la formazione di strumenti urbanistici comunali”. Presa d’atto della graduatoria delle richieste presentate entro il 30/06/2013. Assegnazione finanziamento a favore dei comuni utilmente inseriti nella graduatoria. Cap. E72505 – Previsione di bilancio annuale e pluriennale 2014 - 2016 – Importo anno 2014 € 500.000,00 – anno 2015 € 1.500.000,00 – anno 2016 € 0,00.

LA GIUNTA REGIONALE
SU PROPOSTA dell’Assessore alle Politiche del Territorio, Mobilità e Rifiuti;

VISTO:


        • lo Statuto della Regione Lazio;

  • L.R. 07/06/1999 n. 6, recante “Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio di previsione della Regione Lazio per l’esercizio finanziario 1999”;

  • L.R. 03/11/1976 n. 55 e successive modifiche (L.R. 15/2009), recante “Disposizioni per agevolare la formazione di strumenti urbanistici comunali di pianificazione territoriale ed urbanistica”;

  • L.R. 20/11/2001 n. 25, recante “Norme in materia di programmazione, bilancio e contabilità della Regione”;

  • L.R. 18/02/2002 n. 6, recante “Disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio e disposizioni relative alla dirigenza ed al personale regionale”;

  • R.R. 06/09/2002 n. 1 recante “Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta Regionale”;

  • L.R. 30/12/2013 n. 13, recante “Legge di stabilità regionale 2014”;

  • L.R. 30/12/2013 n. 14, recante “Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2014-2016”;

  • D.G.R. 03/11/2009 n. 830 “L.R. 3/11/1976 n. 55 “Determinazione riguardante l’entità dei preventivi di spesa ritenuti ammissibili al finanziamento e definizione del termine per la presentazione delle domande di contributo e della documentazione da allegare”;

  • D.G.R. 25/11/2011 n. 552 “L.R. 55/76 – Nuove disposizioni per agevolare la formazione di strumenti urbanistici comunali. Modifica preventivi di spesa per redazione strumenti urbanistici.” …(Omissis)



PREMESSO CHE:


  • la L.R. 6/1999, all’art. 93, prescrive il termine del 30 giugno di ogni anno per la facoltà degli enti locali di richiedere, alla Regione, finanziamenti stabiliti da leggi regionali, a valere nell’esercizio finanziario successivo;

  • la L.R. 55/76, modificata dalla L.R. 15/09, stabilisce criteri di concessione dei contributi regionali finalizzati alla formazione di strumenti urbanistici prevedendo termini e modalità di presentazione delle domande da parte dei Comuni nonché l’ordine di priorità a seconda delle tipologie degli strumenti urbanistici da finanziare in relazione a classi demografiche dei Comuni ammessi a presentare domanda, che non devono comunque avere una popolazione superiore ai 30.000 abitanti;

  • ai fini della individuazione delle richieste da ammettere a finanziamento regionale, si fa riferimento all’ordine di priorità previsto dall’art. 1 della stessa legge come più specificamente appresso riportato:

1) Comuni totalmente sprovvisti di strumento urbanistico generale o dotati di programma di fabbricazione;

2) Comuni dotati di piano regolatore generale e tenuti all’adeguamento di quest’ultimo al piano territoriale provinciale generale, ai sensi della legge regionale 22 dicembre 1999, n. 38 (Norme sul governo del territorio) e successive modifiche, nonché al piano territoriale paesistico regionale approvato ai sensi dell’articolo 23 della legge regionale 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aeree sottoposte a vincolo paesistico) e successive modifiche;

3) Comuni tenuti alla formazione del piano di zona per l’edilizia economica e popolare di cui alla legge 18 aprile 1962, n. 167;

4) Comuni che adottano piani particolareggiati per la ristrutturazione dei centri storici;



5) possono essere concessi contributi, nell'ambito dello stanziamento previsto, anche per i seguenti strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica:
a) piani urbanistici delle Comunità montane;
b) piani urbanistici dei comprensori economico-urbanistici di cui alla legge regionale 12 giugno 1975, n. 71;
c) piani regolatori intercomunali.
Possono essere concessi contributi per la costituzione di uffici di piano che provvedono alla formazione di piani regolatori intercomunali e di piani di zona consortili.



  • la L.R. 15/09 ha apportato modifiche sostanziali alla L.R. 55/76 definendo la misura del contributo nel modo seguente:

    1. 100 per cento del preventivo di spesa ritenuto ammissibile per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti;

    2. 70 per cento del preventivo di spesa ritenuto ammissibile per i comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e fino a 10.000 abitanti;

    3. 60 per cento del preventivo di spesa ritenuto ammissibile per i comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti e inferiore a 30.000;

  • la D.G.R. 25/11/2011 n. 552 ha modificato l’entità dei preventivi di spesa determinati dalla D.G.R. 03/11/2009 n. 830 come sotto specificato:





STRUMENTO URBANISTICO

PREVENTIVO DI SPESA €

Fino a 5.000 abitanti

da erogare al 100%

Da 5.001 a 10.000 abitanti

da erogare al 70%

Da 10.001 a 30.000 abitanti

da erogare al 60%

P.R.G.

35.000,00

91.000,00__VARIANTE_GENERALE_PRG'>70.000,00

91.000,00

P.U.C.G.

35.000,00

70.000,00

91.000,00

VARIANTE GENERALE PRG

35.000,00

70.000,00

91.000,00

PIANI EDILIZIA ECONOMICA POPOLARE

17.500,00

35.000,00

45.500,00

PIANO PARTICOLAREGGIATO DI RECUPERO CENTRO STORICO

21.000,00

42.000,00

91.000,00

PIANI URBANISTICI DELLE COMUNITA’ MONTANE

35.000,00

70.000,00

91.000,00

PIANI URBANISTICI DEI COMPRENSORI ECONOMICO-URBANISTICI

35.000,00

70.000,00

91.000,00

PIANI REGOLATORI INTERCOMUNALI

35.000,00

70.000,00

91.000,00

UFFICIO DI PIANO

21.000,00

42.000,00

49.000,00

INTEGRAZIONI

14.000,00

17.500,00

21.000,00

ad esclusione dei casi in cui l’importo richiesto dal Comune sia inferiore a quello previsto per la classe demografica;



  • in base al bilancio annuale e pluriennale 2014-2016, approvato con L.R. 30/12/2013 n.14, lo stanziamento del capitolo E72505 per il corrente anno è di €. 500.000,00, per l’anno 2015 è di € 1.500.000,00 ( da cui vanno sottratti € 477.811,60 già impegnati negli anni precedenti e pertanto la disponibilità è ridotta fino ad € 1.022.188,40) e € 0,00 per l’anno 2016, con facoltà di impegnare nell’anno corrente nel limite massimo del 70%, gli importi disponibili risultano:

1) per il 2014, € 350.000,00;

2) per il 2015, € 1.022.188,40;



3) per il 2016, € 0,00.
CONSIDERATO CHE:


  • obiettivo principale della Giunta è incentivare i Comuni a dotarsi della strumentazione urbanistica generale al fine di ottimizzare il controllo del territorio;

  • secondo quanto prescritto dalla L.R. 6/99 art. 93, per le richieste presentate entro il 30 giugno di ogni anno, si deve far riferimento all’esercizio finanziario successivo;

  • trattasi di progettazione ed iter approvativo di uno strumento urbanistico generale che risulta lungo ed oneroso e che pertanto sicuramente non verrebbe portato a termine nell’anno in corso e che quindi è opportuno prevedere la rateizzazione del finanziamento anche negli anni successivi secondo la seguente ripartizione: 60% nel 2014 e 40% nel 2015 in quanto il 60% del contributo va erogato a seguito della trasmissione in Regione della Convenzione tra il Comune ed il tecnico professionista incaricato ed il 40% va erogato successivamente alla data di trasmissione dello strumento urbanistico comunale all’ente competente per la definizione delle procedure di formazione degli strumenti urbanistici comunali o di adeguamento degli stessi;

  • impegnando le risorse del Capitolo E72505 bilancio pluriennale 2014-2016, è possibile predisporre un programma di finanziamento per un importo complessivo di € 583.333,33;

  • entro il 30/06/2013 sono pervenute n. 119 richieste di finanziamento per la redazione di strumenti urbanistici sia generale che attuativi e delle suddette, n. 77 non risultano corredate dalla necessaria documentazione come prescritto dalla L.R. 55/76 o sono già state soddisfatte negli anni precedenti, pertanto, non sono state ritenute ammissibili al finanziamento;

  • n. 19 richieste presentate dai comuni per la redazione dei Piani Particolareggiati di recupero Centro Storico, pur essendo ammissibili, non sono finanziabili per mancanza di disponibilità nel Capitolo;

  • n. 23 richieste (119-77-19) presentate dai Comuni per la redazione dello strumento urbanistico generale risultano ammissibili al finanziamento;

  • tutte le richieste presentate sono state esaminate ed è stata redatta una graduatoria facendo presente che il comune di Pisoniano ha chiesto € 17.700,00;




LEGGE 55/76 PROGRAMMA 2011 - COMUNI AMMISSIBILI AL FINANZIAMENTO PER STRUMENTO URBANISTICO GENERALE - GRADUATORIA

N.

Comune

Pr

Data PRG vigente

Numero abitanti

Contributo ammissibile

Somma progressiva contributi

1

Ascrea

RI

Senza PRG

284

€ 35.000,00

€ 35.000,00

2

Colli sul Velino

RI

21/01/1980

520

€ 35.000,00

€ 70.000,00

3

Nazzano

RM

23/11/1982

1.376

€ 35.000,00

€ 105.000,00

4

Percile

RM

29/07/1983

277

€ 35.000,00

€ 140.000,00

5

Graffignano

VT

02/06/1987

2.314

€ 35.000,00

€ 175.000,00

6

Nerola

RM

31/03/1989

1.817

€ 35.000,00

€ 210.000,00

7

Filacciano

RM

03/12/1992

478

€ 35.000,00

€ 245.000,00

8

Pisoniano

RM

16/05/1994

809

€ 17.700,00

€ 262.700,00

9

San Giorgio a Liri

FR

28/03/1995

3.171

€ 35.000,00

€ 297.700,00

10

Gerano

RM

13/07/1998

1.248

€ 35.000,00

€ 332.700,00

11

Vasanello

VT

29/07/1998

4.167

€ 35.000,00

€ 367.700,00

12

Bellegra

RM

25/06/1999

2.948

€ 35.000,00

€ 402.700,00

13

Rignano Flaminio

RM

05/10/1999

9.616

€ 49.000,00

€ 451.700,00

14

Fiamignano

RI

09/01/2001

1.445

€ 35.000,00

€ 486.700,00

15

Villa San Giovanni in Tuscia

VT

05/10/2001

1.315

€ 35.000,00

€ 521.700,00

16

Rocca Massima

LT

30/10/2001

1.100

€ 35.000,00

€ 556.700,00

17

Piansano

VT

25/10/2002

2.149

€ 35.000,00

€ 591.700,00

18

Vetralla

VT

16/05/2003

13.490

€ 54.600,00

€ 646.300,00

19

Manziana

RM

10/09/2004

7.103

€ 49.000,00

€ 695.300,00

20

Castelliri

FR

11/03/2005

3.521

€ 35.000,00

€ 730.300,00

21

Contigliano

RI

25/03/2005

3.575

€ 35.000,00

€ 765.300,00

22

Alvito

FR

11/04/2005

2.843

€ 35.000,00

€ 800.300,00

23

Greccio

RI

30/09/2011

1.509

€ 35.000,00

€ 835.300,00



  • la graduatoria è stata formulata secondo due criteri fondamentali: l’assenza e/o l’anzianità dello strumento urbanistico generale vigente e il numero degli abitanti;

  • il primo criterio favorisce i comuni ancora senza P.R.G. e con P.R.G. più datati da adeguare ai nuovi strumenti di pianificazione sovraordinati; il secondo criterio favorisce i comuni con minor numero di abitanti e quindi con minor risorse;

  • nelle more della determinazione, con apposito atto, delle specifiche tecniche sui contenuti e sullo schema fisico dei dati della strumentazione urbanistica, ai fini della istruttoria dello strumento urbanistico e del recepimento dello stesso nel sistema informativo regionale, è indispensabile che almeno l’elaborato contenente le previsioni di piano (zonizzazione) sia fornito alla Regione su carta tecnica regionale in scala 1:5000 o 1:10.000 in formato vettoriale (shape file – SHP). Ai fini della zonizzazione di piano devono essere univocamente collegati i dati necessari alla individuazione delle zone omogenee di cui al DM1444/68 e dei relativi parametri urbanistici;



RITENUTO:


  • di individuare assegnatari del finanziamento i seguenti Comuni secondo la graduatoria per la formazione dello strumento urbanistico generale e per il contributo a fianco indicato fino alla disponibilità finanziaria:



Posizione

Comune

Pr

Contributo concesso

60% nel 2014

40% nel 2015

1

Ascrea

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

2

Colli sul Velino

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

3

Nazzano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

4

Percile

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

5

Graffignano

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

6

Nerola

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

7

Filacciano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

8

Pisoniano

RM

€ 17.700,00

€ 10.620,00

€ 7.080,00

9

San Giorgio a Liri

LT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

10

Gerano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

11

Vasanello

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

12

Bellegra

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

13

Rignano Flaminio

RM

€ 49.000,00

€ 29.400,00

€ 19.600,00

14

Fiamignano

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

15

Villa San Giovanni in Tuscia

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

16

Rocca Massima

LT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00




Totale




€ 556.700,00

€ 334.020,00

€ 222.680,00


PRESO ATTO che il presente provvedimento non è soggetto a concertazione con le parti sociali;
Tutto quanto premesso e considerato,

DELIBERA


  • di prendere atto della graduatoria di cui in premessa, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, delle richieste di finanziamento presentate dai Comuni entro il 30/06/2013 e ritenute ammissibili relativamente alla redazione dello strumento urbanistico generale;

  • di assegnare il finanziamento di € 556.700,00 (cinquecentocinquantaseimilasettencento/00 ) sul Cap. E72505 del Bilancio Regionale pluriennale 2014 - 2016, che presenta la necessaria disponibilità, ai Comuni indicati nella tabella secondo la ripartizione ivi riportata per la formazione degli strumenti urbanistici generali e per gli importi a fianco di ciascuno precisati:


Posizione

Comune

Pr

Contributo concesso

60% nel 2014

40% nel 2015

1

Ascrea

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

2

Colli sul Velino

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

3

Nazzano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

4

Percile

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

5

Graffignano

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

6

Nerola

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

7

Filacciano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

8

Pisoniano

RM

€ 17.700,00

€ 10.620,00

€ 7.080,00

9

San Giorgio a Liri

LT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

10

Gerano

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

11

Vasanello

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

12

Bellegra

RM

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

13

Rignano Flaminio

RM

€ 49.000,00

€ 29.400,00

€ 19.600,00

14

Fiamignano

RI

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

15

Villa San Giovanni in Tuscia

VT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00

16

Rocca Massima

LT

€ 35.000,00

€ 21.000,00

€ 14.000,00




Totale




€ 556.700,00

€ 334.020,00

€ 222.680,00



  • il Direttore della Direzione Regionale Territorio, Urbanistica, Mobilità e Rifiuti provvederà con apposito atto ad impegnare le somme a favore dei suddetti Comuni e, qualora si rendessero disponibili altre somme sul Capitolo E72505, anche a seguito di rinuncia o di scadenza dei termini di trasmissione della Convenzione da parte del Comune beneficiario, il Direttore della Direzione Regionale Territorio, Urbanistica, Mobilità e Rifiuti potrà direttamente impegnare le somme a favore dei Comuni secondo la graduatoria di cui in premessa;

  • nelle more della determinazione, con apposito atto, delle specifiche tecniche sui contenuti e sullo schema fisico dei dati della strumentazione urbanistica, ai fini della istruttoria dello strumento urbanistico e del recepimento dello stesso nel sistema informativo regionale, è indispensabile che almeno l’elaborato contenente le previsioni di piano (zonizzazione) sia fornito alla Regione su carta tecnica regionale in scala 1:5000 o 1:10.000 in formato vettoriale (shape file – SHP). Ai fini della zonizzazione di piano devono essere univocamente collegati i dati necessari alla individuazione delle zone omogenee di cui al DM1444/68 e dei relativi parametri urbanistici;

La presente deliberazione sarà pubblicata sul BURL.


Il Presidente pone ai voti, a norma di legge, il suesteso schema di deliberazione che risulta approvato all’unanimità.

Download 170 Kb.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa
davlat universiteti
ta’lim vazirligi
O’zbekiston respublikasi
maxsus ta’lim
zbekiston respublikasi
axborot texnologiyalari
o’rta maxsus
davlat pedagogika
nomidagi toshkent
guruh talabasi
pedagogika instituti
texnologiyalari universiteti
toshkent axborot
xorazmiy nomidagi
rivojlantirish vazirligi
samarqand davlat
haqida tushuncha
navoiy nomidagi
toshkent davlat
nomidagi samarqand
ta’limi vazirligi
Darsning maqsadi
vazirligi toshkent
Toshkent davlat
tashkil etish
kommunikatsiyalarini rivojlantirish
Ўзбекистон республикаси
Alisher navoiy
matematika fakulteti
bilan ishlash
Nizomiy nomidagi
vazirligi muhammad
pedagogika universiteti
fanining predmeti
таълим вазирлиги
sinflar uchun
o’rta ta’lim
maxsus ta'lim
fanlar fakulteti
ta'lim vazirligi
Toshkent axborot
махсус таълим
tibbiyot akademiyasi
umumiy o’rta
pedagogika fakulteti
haqida umumiy
Referat mavzu
fizika matematika
universiteti fizika
ishlab chiqarish
Navoiy davlat