Comune di fordongianus



Download 83 Kb.
Sana10.09.2017
Hajmi83 Kb.

Allegato alla Determinazione n° 64 del 21.10.2002 del Resp. Del Servizio Socio Ass.le

____________________________________________________________________________



COMUNE DI FORDONGIANUS

Provincia di Oristano

Ufficio Servizio Sociale

AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA GESTIONE

DEL PROGETTO OBIETTIVO ANNO 2001“ SERVIZIO DI SOSTEGNO EDUCATIVO , ASSISTENZA SCOLASTICA E DOMICILIARE PER MINORI E PORTATORI DI HANDICAP IN ETA’ DELL’OBBLIGO SCOLASTICO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

in esecuzione della propria determinazione n.64 del 21.10.2002, esecutiva ai sensi di legge,



RENDE NOTO
che il Comune di Fordongianus intende procedere all’appalto del progetto obiettivo2001 denominato “Servizio di sostegno educativo, assistenza scolastica e domiciliare per minori e portatori di handicap in età dell’obbligo scolastico”, secondo le modalità previste dagli art. 73 lett. C ) e 76 del Regio Decreto N. 827 del 1924, con i criteri di aggiudicazione conformi a quanto disposto dalla L.R. 22.04.1997 n. 16 “ Norme per la promozione e lo sviluppo della Cooperazione sociale”.

L’importo a base d’asta è stabilito in Euro 31.503,87 IVA compresa ed ogni altro onere incluso, di cui Euro 774,69 per acquisto di materiale e attrezzature e assicurazione utenti.


La gara avrà luogo il giorno 09.11.2002 alle ore 11,00 presso gli uffici della sede comunale.

Il presente appalto ha durata di circa 8 /10 mesi con decorrenza dalla data di stipulazione del contratto

Si precisa che:


  1. Il Metodo di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa determinata, con i criteri di cui alla L.R. n. 16/97, in relazione a:

  1. capacità progettuale, organizzativa ed innovativa

  2. qualificazione professionale degli operatori;

  3. esperienza lavorativa e professionalità maturata nel settore dalla ditta;

  4. offerta economica;

L’aggiudicazione avverrà a favore del concorrente che conseguirà il maggiore punteggio.

A parità di punteggio a favore del concorrente che avrà offerto il massimo ribasso, in caso di parità si procederà a sorteggio .


L’esame e la valutazione delle offerte e la proposta di aggiudicazione verrà affidata all'apposita commissione di cui all'art.3 del capitolato.
Ai fini della valutazione dei suindicati elementi oggettivi la Commissione ha a disposizione n. 100 punti, che saranno attribuiti così come sotto indicato:
a) Capacità progettuale, organizzativa ed innovativa: fino a punti 30

Il punteggio verrà attribuito in relazione all’articolazione delle attività, alla funzionalità organizzativa e di coordinamento, alle proposte aggiuntive e/o migliorative, nel seguente modo:

fino a punti 5 per progetti contenenti gli elementi minimi previsti nel capitolato;

fino a punti 13 per le proposte aggiuntive e/o migliorative;

fino a punti 12 per eventuali attrezzature e strumenti disponibili


  1. Qualificazione professionale degli operatori: fino a punti 45;

Il punteggio verrà attribuito nel seguente modo:

  • Titoli di studio: massimo punti 15:

  • Esperienza lavorativa: massimo punti 25

  • operatore senza esperienza punti 5

  • per ogni mese di esperienza di lavoro prestata presso Enti pubblici o privati: punti 0,08;

  • per ogni mese di esperienza di lavoro prestata a titolo di volontariato: punti 0.02

  • per ogni giornata di corso di aggiornamento e qualificazione frequentato: punti 0,02.




  1. Esperienza lavorativa e professionalità maturata nel settore dalla ditta, nonché ogni altro elemento utile a dimostrare il possesso degli standard funzionali previsti dalla normativa nazionale e regionale del settore: fino a punti 25:

  • per ogni anno di esperienza della Cooperativa nella gestione di servizi similari: punti 1

  • possesso degli standard funzionali max punti 2;




  1. offerta economica: punti zero


2) Modalità e condizioni di gara: Possono partecipare alla gara, le Ditte, le Associazioni, le Cooperative Sociali e i loro Consorzi, abilitate allo svolgimento del servizio in oggetto e in possesso dell’iscrizione all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali costituito ai sensi della L.R. 22.04.1997 n. 16 e al Registro Regionale di cui All’art. 42 della L.R. n. 4/88.

Le Ditte interessate a partecipare alla gara, dovranno far pervenire a questo Ente, esclusivamente per posta entro le ore 12.00 del giorno 08.11.2002 (pena l'esclusione) il piego raccomandato, controfirmato e sigillato con ceralacca sui lembi di chiusura.

Il piego dovrà riportare chiaramente all'esterno oltre le generalità della ditta concorrente, la seguente dicitura: "GARA DEL GIORNO 09.11.2002 PER LA GESTIONE DEL PROGETTO OBIETTIVO ANNO 2001 “SERVIZIO DI SOSTEGNO EDUCATIVO, ASSISTENZA SCOLASTICA E DOMICILIARE PER MINORI E PORTATORI DI HANDICAP IN ETA’ DELL’OBBLIGO SCOLASTICO”

Il plico dovrà essere intestato al Comune di Fordongianus - Via Traiano, 4, 09083 FORDONGIANUS (OR).

Nel plico dovrà contenere la documentazione appresso indicata ai punti A) B) C) D) E):


  1. OFFERTA QUALITATIVA

sottoscritta dal legale rappresentante contenente:

  1. - progetto di intervento del servizio in appalto finalizzato alla realizzazione degli obiettivi specifici fissati nel capitolato, indicante in dettaglio analitico le modalità concrete (metodologie operative, compiti, ore e numero degli operatori da impegnare) con le quali la Ditta intende organizzare il servizio. Il progetto deve contenere la specifica previsione di tutte le prestazioni minime previste nel capitolato speciale d’appalto e le eventuali iniziative, prestazioni aggiuntive e/ o migliorative che si ritiene di dover suggerire all’Amministrazione Comunale, al fine di migliorare la qualità delle prestazioni previste ed ampliare gli obiettivi che il servizio si propone;

  2. indicazione di eventuali attrezzature e strumenti disponibili ai fini dell’organizzazione e realizzazione del servizio;

Tale offerta deve essere chiusa in apposita busta (nella quale non devono essere contenuti altri documenti) e la stessa deve essere debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura.

Nella busta dovrà essere indicato all'esterno il nominativo della ditta e le seguente dicitura: “contiene offerta qualitativa


B) QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEGLI OPERATORI:

dichiarazione, resa ai sensi della legge n. 15/68 come modificata dalla legge n. 127/97 e successive modifiche ed integrazioni, nonché il DPR 403/98, sottoscritta dal legale rappresentante della Società o della ditta, di contenete l’indicazione del numero e delle qualificazioni professionali dei soggetti che si intende adoperare nella gestione del servizio.

Per ogni operatore dovrà essere preposto dettagliato curriculum professionale, da cui risultino il nominativo, la qualifica e le esperienze professionali maturate nel settore specificando il luogo di lavoro, l'attività, l'ente pubblico e/o privato presso cui si è prestato servizio, la data di inizio e fine del lavoro nonché i motivi di risoluzione del rapporto.;

C)ESPERIENZA COOPERATIVA - POSSESSO STANDARD FUNZIONALI


Dichiarazione resa ai sensi della legge n. 15/68 come modificata dalla legge n. 127/97 e successive modifiche ed integrazioni, nonché il DPR 403/98, con la quale il legale rappresentante della Società o della ditta dichiara l'esperienza lavorativa maturata nel settore dalla ditta, nonché ogni altro elemento utile a dimostrare il possesso degli standard funzionali previsti dalla normativa nazionale e regionale del settore.

La dichiarazione dovrà esattamente contenere l'indicazione dell'opera professionale prestata dalla ditta con la specificazione del Comune, tipologia dell'incarico, durata dell'incarico e causa di risoluzione.


D) OFFERTA ECONOMICA

sottoscritta dal Legale Rappresentante della Ditta redatta su carta legale, contenente l’indicazione in cifre e in lettere della percentuale di ribasso sul prezzo a base d’asta.

Qualora nell’offerta vi sia discordanza tra il numero in lettere e quello in cifre, sarà ritenuta valida l’indicazione più vantaggiosa per l’Amministrazione appaltante.

La misura del ribasso non potrà essere superiore, pena esclusione della gara al 5% del prezzo a base d'asta di EURO 31.503,87 IVA compresa ed ogni altro onere incluso.

Tale offerta deve essere chiusa in apposita busta (nella quale non devono essere contenuti altri documenti) e la stessa deve essere debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura.

All'esterno della busta dovrà essere indicato il nominativo della ditta e le seguente dicitura: “contiene offerta economica”.



D)DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA


resa ai sensi della legge n. 15/68 come modificata dalla legge n. 127/97 e successive modifiche ed integrazioni, nonché il DPR 403/98, con la quale il legale rappresentante della Società o della Cooperativa dichiara:

  • di aver preso conoscenza di tutte le condizioni generali e particolari relative all’esecuzione del servizio come descritto nel capitolato d’oneri e di accettarlo senza riserve, riconoscendo i prezzi offerti rimunerativi e compensativi;

  • l’iscrizione alla Camera di Commercio per la categoria oggetto dell’appalto, specificando esattamente l’attività svolta, la data di iscrizione e il numero di matricola ;

  • l’iscrizione nell’apposito Registro Regionale di cui all’art. 42 della L.R. n. 4/88 e l’iscrizione presso l’apposito Albo Regionale delle Cooperative Sociali di cui alla L.R. n. 16/97, precisando il numero e la data di iscrizione;

  • che la cooperativa ha tra le proprie finalità statuarie quella di gestire servizi ricreativi culturali educativi rivolti ai minori;

  • il nominativo e qualifica posseduta del responsabile tecnico dell’attività per il servizio in appalto ai sensi della L.R. 16/97;

  • che la Cooperativa è nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, che non si trova in stato di liquidazione di fallimento di amministrazione controllata o di concordato preventivo: che le precedenti procedure non sono in corso e che non si sono mai verificate nell’ultimo quinquiennio o dalla data di costituzione della Società;

  • che la società o cooperativa non si sia resa colpevole, nell’esecuzione di altri analoghi servizi di negligenza o malafede;

  • la situazione del casellario giudiziario a mesi sei da quella fissata per la presentazione dell’offerta;

  • la denominazione o ragione sociale, sede e numero partita IVA;

  • l’impegno a garantire l’impiego di personale in possesso delle qualifiche richieste;

  • l’impegno per i propri dipendenti all’applicazione delle norme contrattuali previste per le cooperative sociali;

  • di essere in regolare con il pagamento dei contributi assistenziali e previdenziali dei lavoratori;

  • di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse secondo la legislazione italiana;

  • l’indicazione che l’offerta presentata è valida per sessanta giorni;

  • di non aver reso false dichiarazioni in merito ai requisiti ed alle condizioni rilevanti per concorrere all’appalto

Nel caso di partecipazione di Consorzi di Cooperative Sociali., oltre alle summenzionate dichiarazioni dovrà essere presentato l’atto costitutivo del consorzio con l’indicazione del rappresentante il quale dovrà sottoscrivere l’offerta.

Il contenuto della suddetta dichiarazione potrà essere successivamente verificato da parte di questo Comune, anche con richiesta di idonea documentazione. In caso di dichiarazioni non veritiere si provvederà alla revoca dell’aggiudicazione alla ditta e all’attivazione dei procedimenti previsti in tali casi dalla legge penale.

Resta chiarito ed inteso che:

- comporterà l’esclusione dalla gara: la mancata sottoscrizione delle offerte e dichiarazioni, l’incompletezza o la mancanza della documentazione richiesta, come ogni altra violazione o inosservanza a quanto sopra specificato,



  • che l’appalto verrà aggiudicato anche in presenza di una sola offerta valida;

  • che non saranno ammesse offerte condizionate ovvero espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto;

  • che oltre il termine stabilito per la presentazione dell’offerta non potrà essere presentata alcuna altra offerta anche se sostitutiva o integrativa di offerta precedente;

  • che il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove per qualsiasi motivo, non giunga a destinazione in tempo utile;

  • che mentre l’offerente resta impegnato per effetto della presentazione stessa dell’offerta, il Comune non assumerà, verso di questi alcun obbligo, se non quando a norma di legge, tutti gli atti inerenti la gara in questione e ad esso necessari e dipendenti avranno conseguito piena efficacia giuridica;

  • che la ditta aggiudicataria sarà tenuta alla stipula del contratto ed al pagamento di ogni onere da esso derivante entro dieci giorni dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione e dovrà, inoltre essere costituita cauzione definitiva in ragione del 5% dell’importo contrattuale;

  • che è fatto divieto di subappaltare il servizio.

  • che il Presidente della gara può riservarsi la facoltà insindacabile di non dare luogo alla gara stessa o di prorogare la data, senza che gli stessi possano accampare pretesa al riguardo.

  • che per quanto non espressamente previsto nel presente bando si fa richiamo alle norme contenute nel regolamento generale sulla contabilità dello stato,

Il Capitolato speciale d’appalto allegato al presente avviso, per costituirne parte integrante e sostanziale, rimane in libera visione presso l’ufficio del responsabile del servizio nei giorno feriali dalle ore 10.00 alle 13.00
Fordongianus, 21.10.2002

Il Responsabile del Servizio

(Rag. Angelo Mura)
COMUNE DI FORDONGIANUS

Provincia di Oristano


Ufficio Servizio Sociale


CAPITOLATO D’APPALTO PER LA GESTIONE DEL

PROGETTO OBIETTIVO ANNO 2001“ SERVIZIO DI SOSTEGNO EDUCATIVO , ASSISTENZA SCOLASTICA E DOMICILIARE PER MINORI E PORTATORI DI HANDICAP IN ETA’ DELL’OBBLIGO SCOLASTICO


Allegato alla determinazione del Responsabile del Servizio Socio-assistenziale

n. 64 del 21.10.2002

COMUNE DI FORDONGIANUS

Provincia di Oristano


Ufficio Servizio Sociale
CAPITOLATO D’APPALTO PER LA GESTIONE

PROGETTO OBIETTIVO ANNO 2001“ SERVIZIODI SOSTEGNO EDUCATIVO, ASSISTENZA SCOLASTICA E DOMICILIARE PER MINORI E PORTATORI DI HANDICAP IN ETA’ DELL’OBBLIGO SCOLASTICO


Art. 1 - Oggetto del capitolato

Costituisce oggetto del presente capitolato l’appalto del progetto obiettivo anno 2001” servizio di sostengo educativo , assistenza scolastica e domiciliare per minori e portatori di handicap in età dell’obbligo scolastico, da realizzarsi nel Comune di Fordongianus nell’anno scolastico 2002 -2003.
Articolo 2 - Scelta del contraente e criteri di aggiudicazione

Per la gestione del servizio di cui al presente capitolato, il Comune di Fordongianus intende avvalersi della collaborazione di Ditte, Associazioni, Cooperativa Sociale o loro Consorzio abilitate alle svolgimento del servizio in oggetto in possesso dell’iscrizione all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali, di cui alla L.R. 16/97 e al Registro Regionale di cui all’art. 42 della L.R. n. 4/88 (ove l’iscrizione sia in corso la Cooperativa dovrà comprovare di aver inoltrato al competente Assessorato la relativa richiesta) ed alla Camera di Commercio per l’esercizio dell’attività oggetto dell’appalto.

La Ditta aggiudicataria verrà individuata a seguito di gara d’appalto esperita mediante la procedura di asta pubblica con l’osservanza delle modalità previste dagli art. 73 lett. C) e 76 del R.D. 23.05.1924 n. 827, e il metodo di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa determinata, con i criteri di cui alla L.R. n. 16/97.

La scelta del contraente ai fini dell'aggiudicazione dell'appalto sarà valutata sulla base degli elementi indicati nell'avviso d'asta pubblico relativo al servizio.



Articolo 3 - Commissione di gara

La commissione di gara composta da:

  • Responsabile del Servizio socio - assistenziale, Presidente

  • Operatore sociale – sociologa, esperta, Componente esterno

  • Segretario Comunale, componente;

  • Assistente sociale; (segretario verbalizzante)

Le sedute della Commissione sono segrete ad eccezione di quella relativa all'ammissione delle offerte, che sarà pubblica.

La commissione procederà all'esame e alla valutazione delle offerte di gara sulla base dei criteri e parametri di valutazione riportati nell'avviso d'asta alla voce “ Metodo di aggiudicazione”;

La commissione potrà convocare per eventuali chiarimenti le ditte concorrenti.
Articolo 4 - Finalità e Obiettivi

il comune di Fordongianus si propone con questo progetto di :



  • prevenire i processi che possono produrre nei minori e adolescenti stati di disagio e/o di marginalità sociale e l’abbandono o la scarsa frequenza scolastica.

quale intervento di promozione e prevenzione si pone come referente nei confronti degli altri servizi socio- assistenziali e socio – sanitari ,operanti o con competenza nel territorio e inoltre come agenzia educativa e consulenza e sostegno per le famiglie e per gli operatori scolastico – educativo , con cui saranno stabilite delle collaborazioni interattive di intervento, sia in ambito scolastico che per attività exstra scolastiche di affiancamento.

Obiettivi specifici

  • Promuovere un processo di innovazione nei servizi rivolti ai minori a rischio o in situazione di disagio;

  • rafforzare e migliorare il coordinamento con i diversi servizi sociali e sociosanitari territoriali pubblici e privati e nelle istituzioni presenti nel territorio ,

  • prevenire e contrastare i processi che possono determinare difficoltà relazionale ;

  • favorire l’apprendimento scolastico dei minori in difficoltà e l’integrazione scolastica sociale dei minori portatori di handicap.



Articolo 5 - Destinatari del servizio


Sono destinatari del servizio circa n. 10 minori frequentanti la scuola dell’obbligo (il numero degli utenti potrà variare sensibilmente)

In minori saranno presi in carico sulla base di segnalazione provenienti dal servizio sociale del Comune ,dalla scuola e/o dalle famiglie e da altri servizi presenti nel territorio; sono soggetti che per difficoltà conclamate o latenti, di ordine personale, relazionale e sociale, o con difficoltà di apprendimento scolastico e/o in situazione di handicap, si trovano in stato di svantaggio sociale e scolastico e/o esposti a fenomeni di emarginazione.


L’ammissione al servizio avverrà con il consenso della famiglia.




Articolo 6 – Modalità di esecuzione del progetto

Il Servizio di sostegno educativo , assistenza scolastica e domiciliare Sarà realizzato durante il periodo scolastico e prevede interventi di :

  • interventi rivolti ai minori da realizzarsi a domicilio;

  • interventi individuali o di gruppo da realizzarsi presso le strutture messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale

  • sostegno socio familiare: conoscenza diretta dl nucleo di appartenenza programmazione;

  • individualizzata ed eventuale inserimento dell’educatore in famiglia con un ruolo di supporto educativo e relazionale;

  • sostegno e consulenza psicologica e pedagogica a favore delle famiglie e dei minori attività varie didattico - educative e di sensibilizzazione da svolgersi nel territorio;

  • eventuali interventi da attuarsi in ambito scolastico concordati con i docenti e responsabili della scuola;



Articolo 7 - Personale

I servizi dovranno essere svolti dalla ditta con proprio personale dipendente o convenzionato. Adeguatamente preparato a svolgere i compiti previsti nel presente capitolato e con comprovata esperienza nella gestione di servizi socio educativi rivolti ai minori da documentare mediante curriculum ; le figure professionali richieste sono:

- n.1 Psicologo in possesso del titolo di studio: laurea in psicologia con iscrizione all’albo degli psicologi

- n.1Pedgogista in possesso del diploma di laurea in pedagogia;

- almeno n. 2 educatori in possesso preferibilmente del titolo di studio specifico di educatore professionale e/o laurea in pedagogia o scienze dell’educazione ad indirizzo di educatore professionale (extra scolastico); in alternativa possesso del titolo di studio ad indirizzo educativo (diploma magistrale ,o altro diploma ad indirizzo psico – pedagogico) con esperienza nel settore acquisita mediate corsi di formazione o esperienza lavorativa. E’ richiesta in questi casi un esperienza lavorativa di almeno due anni. La ditta nominerà un responsabile della gestione del servizio che sarà il referente per l'Amministrazione Comunale.

In caso di assenze dovute a qualsiasi causa o motivo, l’affidatario dovrà provvedere alle opportune sostituzioni o integrazioni con personale di pari professionalità (dandone comunicazione immediata al Comune per la verifica dei requisiti ), senza che ciò dia titolo ad ulteriori compensi e fermi restando gli obblighi e le responsabilità di cui ai successivi articoli.

Detto personale dovrà tenere un contegno riguardoso e corretto nei confronti dell’utenza.

La ditta curerà la qualificazione dei propri soci con corsi di addestramento professionali a ciò finalizzati; e prima di dar corso alle prestazioni di cui al servizio in appalto, dovrà trasmettere l’elenco del personale che intende impegnare nel servizio indicandone il nome, cognome, qualifica e se sia o meno socio della ditta.

La ditta si impegna ad applicare al personale le norme contenute nel CCNL per i dipendenti delle imprese di settore, le disposizioni di legge vigenti in materia di lavoro subordinato o autonomo nonché adempiere puntualmente agli obblighi di legge in materia previdenziale, assicurativa ed antinfortunistica.

L’Amministrazione Comunale potrà richiedere esponendo per iscritto le motivazioni, l’allontanamento immediato dal servizio dell’operatore inadempiente o il cui comportamento sia stato contrario ai fini ed alle regole del servizio e che dimostri di perseverare negli stessi comportamenti nonostante i richiami verbali. In caso di rifiuto da parte della ditta di sostituzione del predetto operatore il Comune potrà recedere dal contratto con effetto immediato.



Articolo 8 - Materiali e attrezzature e assicurazione utenti

La ditta appaltatrice provvederà autonomamente all'acquisto del materiale e attrezzature necessari allo svolgimento delle attività stabilite nel progetto di attività presentato in sede di gara.

Prima dell'inizio delle attività la ditta dovrà trasmettere un elenco del materiale che ritiene necessario acquistare per lo svolgimento delle attività; l'elenco dovrà contenere una indicazione analitica, sintetica e dettagliata del materiale oggetto di acquisto nonché la precisa indicazione dei relativi costi d'acquisto, i quali dovranno risultare economicamente più vantaggiosi.

Resta inteso che tutto il materiale acquistato seppur in carico delegato alla Ditta e di esclusiva proprietà del Comune.

Articolo 9 - Durata dell’appalto

L’appalto per i servizi in oggetto avrà al durata indicativamente di circa 8 /10 mesi a partire dalla data di stipulazione del contratto e comunque fino all’esaurimento delle ore previste.

Il contratto potrà essere rinnovato a termine di legge, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, previa intesa tra le parti e attenta valutazione della sussistenza dei presupposti di convenienza dell’Ente sotto il profilo economico-funzionale. In questo caso potrà essere riconosciuta la maggiorazione determinata dall’andamento del tasso di inflazione



Articolo 10 – Modalità di ammissione al servizio e programmi di intervento

L’ammissione al servizio , le dimissioni e le eventuali modifiche sono valutate dagli operatori del servizio sociale del Comune ed autorizzate soltanto dalle medesime .

I soggetti attuatori del servizio, sentiti gli operatori del servizio Sociale del Comune, gli insegnanti, i familiari e gli altri servizi direttamente interessati stenderanno un programma d’intervento con indicazione della durata , del piano orario e dei contenuti dell’intervento stesso;

Le prestazioni saranno rilevate mediante compilazione da parte degli operatori di una scheda che riporti data , orari e interventi effettuati, la quale dovrà essere consegnata al servizio sociale del Comune per le opportune verifiche;

La Cooperativa con cadenza mensile presenterà una relazione di valutazione quali/quantitativa sullo stato attutivo del servizio, evidenziando eventuali carenze e difficoltà e avanzando suggerimenti e proposte per il miglioramento dello stesso.


Articolo 11 - Orario e copertura del servizio

L’articolazione dell’orario verrà stabilito in accordo con il servizio sociale del Comune valutate

le esigenze delle famiglie dei minori che usufruiscono del servizio a domicilio, nonché in relazione alle esigenze del servizio e a quelle poste dalle attività previste nell’ambito del progetto.

Il servizio dovrà essere erogato per la durata di circa 8/10mesi è comunque nel corso dell’anno scolastico 2002-2003 periodo Novembre Giugno ed eventualmente le restanti ore nel periodo Ottobre Novembre 2003).

Gli educatori dovranno garantire la presenza per almeno n. 3 incontri settimanali di attività a con i minori più le ore previste per la programmazione.

Le prestazioni vedono impegnati :



  1. La psicologa per numero 180 ore complessive, sarà impegnata per una media di n. 20 ore mensili con funzioni di consulenza alle famiglie dei minori coinvolti nell’intervento collaborazione con la scuola e con il servizio sociale del comune,

  2. La Pedagogista per n. 290 ore complessive per una media di n.33 ore mensili con funzioni di coordinatore, organizzazione delle attività complessive del progetto;

  3. gli educatori saranno impegnati: per complessive 1220 ( da suddividere tra ciascun operatore un numero di circa 68 ore mensili), nelle suddette ore sono previste quelle relative alla programmazione e verifica.


Articolo 12 - Canone d’appalto e corrispettivi

Il prezzo a base d’asta è stabilito in €.31.503,87 (lire 61.000.000) Iva ed ogni altro onere incluso, di cui :

  • €. 30.729,19 (£. 59.500.000) per costi del personale cosi determinato ;

  • Psicologo, compenso orario € 20.93 ( £. 40.513)

  • Pedagogista, compenso orario € 20.93 ( £. 40.513)

  • Educatori, compenso orario € 17,11 ( £. 33.121)

  • € .774,69 (£. 1.500.000) per copertura assicurativa e acquisto materiale di consumo Il canone d’appalto, quale importo dedotto dall’eventuale ribasso effettuato in sede di gara sarà corrisposto in ratei mensili posticipate, entro quindici giorni del mese successivo a quello maturato, dietro presentazione di fattura e della documentazione di cui all’art. 11;

In carenza di quanto sopra non si procederà alla liquidazione della relativa fattura. Le prestazioni di servizio non programmate non verranno retribuite ed il corrispettivo verrà detratto dal rateo mensile.

Sono a carico della cooperativa tutte le spese di gestione comprese le spese del personale e le relative assicurazioni sociali.

Con tali corrispettivi la Cooperativa s’intende compensata di qualsiasi suo avere o pretendere dal comune per i servizi di che trattasi o connessi, senza alcun diritto a nuovi o maggiori compensi.

Articolo 11 - Verifiche

La ditta aggiudicataria sulla base del programma di intervento presentato in sede di gara relazionerà mensilmente nel dettaglio gli orari e le prestazioni effettuate, le eventuali difficoltà incontrate, altri elementi e proposte ritenute utili allo svolgimento del servizio e al raggiungimento degli obiettivi previsti..

Le suddette schede dovranno essere a fine mese consegnate al Comune debitamente firmate dagli operatori

Il Responsabile della ditta, predisporrà trimestralmente e al termine dell'attività una relazione valutativa con la quale informerà il servizio sociale e la stessa Amministrazione Comunale dell’andamento del servizio stesso e i risultati ottenuti rispetto alle finalità ed obiettivi previsti nel programma al fine di predisporre un rendiconto valutativo e le iniziative operative da inserire nel programma socio-assistenziale.

L’Amministrazione Comunale si riserverà la facoltà di verificare ogni qualvolta lo ritenga opportuno, sia quanto è formato oggetto della sopracitata relazione che la corretta gestione del servizio.



Articolo 12 - Obblighi dell’aggiudicatario

Tutti gli obblighi assicurativi, infortunistici, assistenziali e previdenziali degli operatori restano a carico della ditta, la quale ne è la sola responsabile anche in deroga alle norme che disponessero l’obbligo del pagamento o l’onere a carico del Comune o in solido con il comune medesimo e di ogni indennizzo.

La Ditta si impegna a fornire, a richiesta dell’Amministrazione, la documentazione comprovante le regolarità del rapporto di lavoro in caso di inottemperanza accertata dall’autorità comunale si procederà alla segnalazione agli enti competenti.



Articolo 13 - Copertura assicurativa

La Cooperativa si impegna a contrarre un’adeguata copertura assicurativa per i danni che possono derivare agli operatori o alle persone o cose comunque provocate nell’esecuzione del servizio, esonerando il comune da ogni responsabilità al riguardo.

A tal fine si obbliga alla stipula di specifica idonea polizza assicurativa con apposita Compagnia di Assicurazione per coprire ogni rischio derivante dalla gestione del servizio oggetto del presente appalto.

La stipula della polizza, con effetto dal momento dell’attivazione del servizio, dovrà essere immediatamente comunicata all’Ente a cura dell’appaltatore. La mancata o ritardata comunicazione comporterà l’applicazione delle disposizioni stabilite nel presente capitolato per le inadempienze accertate a carico dell’appaltatore.

Articolo 14 – Strutture

Il Comune di Fordongianus provvede a fornire le strutture adeguate per lo svolgimento del servizio In presenza di danni o cattivo funzionamento a locali , arredi ed attrezzature derivanti da scorretto trattamento o incuria la cooperativa è obbligata a provvedere a proprie spese all’immediata rimessa in ripristino:



Art. 15 - Spese contrattuali

Qualunque spesa inerente e conseguente alla stipula della convenzione, nessuna eccettuata, sarà a carico della ditta aggiudicataria, la quale assume anche a suo completo ed esclusivo carico tutte le imposte e tasse relative all’appalto di che trattasi, con rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del comune;



Articolo 16 - Divieto di subappalto

E’ fatto divieto di cedere o subconcedere il servizio, senza il preventivo consenso scritto dell’Amministrazione Comunale, pena l’immediata revoca dell’incarico e l’incameramento delle somme accantonate a titolo di cauzione.

Qualora il subconcessionario occulto commetta delle infrazioni alle norme, unico responsabile verso il Comune e verso i terzi sarà comunque sempre e solo la ditta.



Articolo 17 -Controversie

In caso di controversia non risolvibile in via di transizione tra le parti, si procederà innanzi al giudice civile secondo le vigenti norme previste dal codice di procedura, stabilendo le competenze del foro di Oristano.

Articolo 18 -Cauzione definitiva

A garanzia dell’adempimento di tutti gli obblighi assunti dalla Cooperativa verrà trattenuta una somma pari al 5% sul totale dell'importo contrattuale. Detta cauzione sarà costituita nelle forme consentite dalla legge e sarà restituita alla Coop.va alla scadenza dell’appalto.

Articolo 19 - Penalità

La ditta, nell’esecuzione dei servizi previsti dal presente capitolato, ha l’obbligo di uniformarsi a tutte le disposizioni di legge ed alle disposizioni presenti e future emanate dall’Amministrazione Comunale.

Ove non attenga a tutti gli obblighi, ovvero violi le disposizioni del presente capitolato, la ditta è tenuta al pagamento di una penalità variante de Euro 52,00 a Euro 130,00 in caso di recidività .

L’applicazione della penalità dovrà essere preceduta da regolare contestazione dell’inadempienza, alla quale la ditta avrà la facoltà di presentare le sue controdeduzioni entro e non oltre 10 giorni dalla notifica della contestazione.

Si procederà al recupero della penalità da parte del Comune, mediante ritenuta diretta sul canone del mese nel quale è assunto il provvedimento.

L’applicazione delle penalità di cui sopra è indipendente dai diritti spettanti al Comune per le eventuali violazioni contrattuali verificatesi.

Le penalità ed ogni altro genere di provvedimento del Comune sono notificate alla ditta in via amministrativa.



Articolo 20 - Risoluzione del contratto

E’ facoltà del Comune risolvere il contratto di appalto, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1456 c.c, nei seguenti casi:

a ) interruzione del servizio senza giusta causa;



  1. inosservanza reiterata delle disposizioni di legge, di regolamento e degli obblighi previsti dal presente capitolato;

  2. concessione in subappalto, totale o parziale, dei servizi.

Nel caso di risoluzione del contratto per i casi previsti dal presente articolo, la ditta incorre nella perdita della cauzione che resta incamerata dal Comune, salvo il risarcimento dei danni per l’eventuale riappalto e per tutte le altre circostanze che possono verificarsi.

Articolo 21 - Risoluzione anticipata

In caso di grave inadempienza, accertata insindacabilmente dall’Amministrazione Comunale, si farà luogo alla revoca dell’incarico con esclusione di ogni formalità legale, convenendosi sufficiente la deliberazione della G.M. ed il preavviso di venti giorni, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Inoltre l’incarico potrà essere revocato, senza alcuna formalità legale, convenendosi sufficiente la deliberazione della G.M. ed il preavviso di un mese, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, se le disponibilità finanziarie non fossero più sufficienti ad assicurare la corresponsione e i ratei del canone o se non si ritenesse giustificatala prosecuzione del servizio per essersi ridotto eccessivamente il numero degli utenti.



Articolo 22 - Disposizioni finali

Per quanto non risulta contemplato nel presente capitolato, si fa esplicito riferimento alle leggi e regolamenti vigenti.

Articolo 23 - Domicilio dell'appaltatore

Per quanto concerne l'incarico affidatogli l'appaltatore elegge domicilio legale presso il Comune di Fordongianus.
Fordongianus, li 21.10.2002
Il Responsabile del Servizio

Rag. Angelo Mura



CoMUNE DI FORDONGIANUS pROVINCIA DI ORISTANO

CONTRATTO DI APPALTO PER LA GESTIONE

PROGETTO OBIETTIVO ANNO 2001IL SERVIZIO SOSTEGNO



EDUCATIVO ASSITENZA SCOLASTICA E DOMICILIARE PER MINORI E PORTATORI DI HANDICAP IN ETA’ DELL’OBBLIGO SCOLASTICO “

L’anno duemiladue, il giorno ___________ del mese di__________ presso la sede del Comune di Fordongianus tra l’Amministrazione Comunale rappresentata dal Rag. Angelo MURA, con l’incarico di Responsabile dei servizi socio assistenziali in esecuzione del Provvedimento del Sindaco del 10.01.2002, e il/la Sig./Sig.ra _________________, nato/a a __________________________ il __________________________, residente a _______________________in Via ___________________, il quale interviene al presente atto per conto e nell'interesse della Cooperativa Sociale _________________ con sede in ________________, via ___________, n._______,- C.F._________________, iscritta al Registro Regionale di cui all’art.42 della L.R. n.4/88 ed all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali di cui alla L.R. n.16/97;

che con determinazione del Responsabile del Servizio Sociale n. ___________del ____________ è stato aggiudicato alla Cooperativa Sociale______________” ONLUS Soc. Coop. a.r.l., con sede ___________________ Via___________, n.__________il servizio di sostegno educativo assistenza scolastica e domiciliare per minori e portatori di handicap in età dell’obbligo scolastico

tutto ciò premesso

tra le parti come sopra, si conviene e si stipula quanto segue:



Art.1

Il Comune di Fordongianus affida in appalto alla Cooperativa Sociale “__________ ” di ______________- sopra costituita, il servizio indicato in premessa per il prezzo comprensivo dell’IVA al 4% determinato in €. ____________ (diconsi Euro _____________________

Per il personale e €. ____________ (diconsi Euro________________ per acquisto materiale e assicurazione minori

Art.2

La durata dell’appalto è stabilita per il periodo compreso dal __________ al _______________;



Art.3

Il pagamento del corrispettivo avverrà a rate mensili posticipate calcolato sul numero delle ore di servizio effettivamente effettuate nel mese e comprensive di IVA se dovuta.



Art.4

La Cooperativa si impegna ad eseguire il servizio nei modi e alle condizioni tutte previste nel Capitolato d’oneri che sottoscritto dalle parti contraenti viene allegato al presente contratto sotto la lettera A per farne parte integrante e sostanziale.



Art. 5 - Obblighi del personale

L’appaltatore ed il personale in servizio dovranno mantenere un contegno riguardoso e corretto. L’appaltatore si impegna a richiamare, multare e, se del caso, sostituire i dipendenti che non osservano una condotta irreprensibile.



Art. 6 - Penalità per gravi inadempienze

Le inadempienze ritenute lievi, a insindacabile giudizio dell’Amministrazione Comunale a qualunque obbligo derivante dal presente contratto, comporteranno l’applicazione della penalità di € 52,00 con la sola formalità della contestazione degli addebiti da parte del Responsabile del Servizio.

Per qualsiasi altra violazione di patti contrattuali non espressamente prevista nel presente articolo si applicherà una penale di € 52,00 e € 130,00 in caso di recidive.
Art. 7 - Infortuni e danni

L’appaltatore risponderà direttamente dei danni alle persone e alle cose, comunque provocati nell’esecuzione del servizio, restando a suo completo ed esclusivo carico qualsiasi risarcimento, senza diritto di rivalsa o di compensi da parte del Comune, salvi gli interventi in favore dell’impresa da parte di società assicuratrici.



Art. 8 – Controversie

Qualsiasi questione dovesse insorgere tra il Comune l’appaltatore in ordine all’esecuzione dei patti stipulati con il presente contratto verrà deferita al giudizio dell’autorità giudiziaria ordinaria.



Art. 9 - Divieto di subappalto

E’ fatto divieto all’appaltatore di cedere o subappaltare, senza il preventivo consenso scritto dell’Amministrazione Comunale, pena l’immediata risoluzione del contratto e l’incameramento della cauzione. In caso di infrazione alle norme del presente contratto commessa dal subappaltatore occulto, unico responsabile verso il Comune e verso terzi si intenderà l’appaltatore.



Art. 10 - Spese a carico dell’appaltatore

Qualsiasi spese inerente il presente contratto o consequenziale a questo, nessuna eccettuata o esclusa, sarà a carico dell’appaltatore. L’appaltatore assume a suo carico tutte le imposte e tasse relative all’appalto di che trattasi, con rinuncia al diritto di rivalsa comunque derivante gli nei confronti del Comune.



Art.11 - Costituzione in mora

I termini e le comminatorie contenuti nel presente contratto operano di pieno diritto senza obbligo per il Comune della costituzione in mora dell’appaltatore.



Art. 12 - Domicilio dell’appaltatore

Per tutti gli effetti del presente contratto l’appaltatore elegge il proprio domicilio in Fordongianus, Via Traino n.4. Le comunicazioni e le notificazioni saranno effettuate a mezzo messo comunale, salvi i casi nei quali è stabilita la lettera raccomandata.



Art.13

Il presente contratto potrà essere registrato in caso d’uso;

Il presente contratto è altresì esente dall’imposta di bollo ai sensi dell’articolo 17 del Decreto Legislativo 4 Dicembre 1997 n. 460.

Letto, approvato e sottoscritto



Il Responsabile del Servizio _______________

La Cooperativa ________________

Download 83 Kb.

Do'stlaringiz bilan baham:




Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2020
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa
davlat universiteti
ta’lim vazirligi
O’zbekiston respublikasi
maxsus ta’lim
zbekiston respublikasi
o’rta maxsus
davlat pedagogika
axborot texnologiyalari
nomidagi toshkent
pedagogika instituti
texnologiyalari universiteti
navoiy nomidagi
samarqand davlat
guruh talabasi
ta’limi vazirligi
nomidagi samarqand
toshkent axborot
toshkent davlat
haqida tushuncha
Darsning maqsadi
xorazmiy nomidagi
Toshkent davlat
vazirligi toshkent
tashkil etish
Alisher navoiy
Ўзбекистон республикаси
rivojlantirish vazirligi
matematika fakulteti
pedagogika universiteti
таълим вазирлиги
sinflar uchun
Nizomiy nomidagi
tibbiyot akademiyasi
maxsus ta'lim
ta'lim vazirligi
махсус таълим
bilan ishlash
o’rta ta’lim
fanlar fakulteti
Referat mavzu
Navoiy davlat
umumiy o’rta
haqida umumiy
Buxoro davlat
fanining predmeti
fizika matematika
universiteti fizika
malakasini oshirish
kommunikatsiyalarini rivojlantirish
davlat sharqshunoslik
jizzax davlat