Ufficio scolastico regionale per IL lazio istituto comprensivo "aldo moro"



Download 43.07 Kb.
Sana25.06.2017
Hajmi43.07 Kb.


Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

ISTITUTO COMPRENSIVO “ALDO MORO"

(scuola dell’infanzia, primaria e secondaria I° grado

Via Martiri di Via Fani, 18 – 01015 Sutri (VT)

Tel./fax 0761/600024 – vtic81100c@istruzione.it


PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014


Relazione sul programma annuale

Per l’esercizio finanziario 2014, redatta con il supporto tecnico istruttorio del Direttore SGA sig.ra Vento Luigina



  • Da discutere in Giunta Esecutiva

  • Da trasmettere al Consiglio d’Istituto per la conseguente deliberazione.

La presente relazione viene presentata al Consiglio d’istituto in allegato al Programma Finanziario per l’esercizio 2013 in ottemperanza alle disposizioni contenute nel:



  • D.i. del 1 febbraio 2001, n. 44

  • Nota prot.n. 151 del 14 marzo 2007

  • D.m. 21 marzo 2007 n. 21

  • Nota prot.n. 1971 del 11 ottobre 2007

  • Nota prot.n. 2467 del 3 dicembre 2007

  • Nota del 11 dicembre 2013

DATI IDENTIFICATIVI GENERALI


Tipologia e denominazione della scuola: Istituto Comprensivo “ A. Moro” ( di seguito IC)
Diregente Scolastico: Prof.ssa Anna Grazia Pieragostini

Codice: VTIC81100C

Codice fiscale: 90056850563

e-mail vtic81100c@istruzione.it

indirizzo: Via Martiri di Via Fani, 18 – Sutri (VT)
DATI QUANTITATIVI
L’Istituto comprensivo “A. Moro” di Sutri ha una popolazione scolastica di n. 1094 alunni di cui:


  • 331 alunni scuola dell’infanzia con n. 6 sezioni nella sede di Monterosi di cui 4 sez. a tempo normale e 2 sezioni a tempo ridotto per n. alunni 163, e n. 7 sezioni nella sede di Sutri di cui 6 a tempo normale ed 1 a tempo ridotto per n. 168 alunni;




  • 466 alla scuola primaria con n. 13 classi nella sede di Sutri e n. 260 alunni e n. 10 classi nella sede di Monterosi con n. 206 alunni;



  • 282 alla scuola secondaria di I° grado di cui n. 8 classi nella sede di Sutri e 179 alunni e n. 6 classi nella sede di Monterosi con 118 alunni.

Per un totale classi: 50


Numero di docenti per un totale generale di n. 106

Collaboratori Scolastici n. 17

n. 1 D.S.G.A.

N. 6 Assistenti Amministrativi


OBIETTIVI STRATEGICI


  • IL problema dell’integrazione scolastica riguarda tutti gli alunni in situazione di handicap e/o di svantaggio socio-culturale legato a carenze familiari ed affettive, a situazioni di disagio economico e sociale, a divari culturali (riconducibili al fenomeno dell’immigrazione extracomunitaria molto presente nel territorio in cui l’IC opera. Tale svantaggio comporta difficoltà relazionali e di apprendimento, perciò la priorità verrà data al recupero di tali situazioni attraverso interventi mirati volti a ridurre ed eliminare le difficoltà di relazione tra gli alunni, a rafforzare l’autostima e la capacità di autovalutazione personale di ognuno, a svilupparel’accettazione di sé che è preliminare alla accettazione degli altri e da parte degli altri.

  • Per ridurre, dopo la fine del primo ciclo d’istruzione, l’abbandono scolastico sarà dato ampio spazio alle attività di orientamento, propedeutiche a quelle sopra descritte.

  • Si cercherà di sviluppare la cultura della sicurezza attraverso l’elaborazione di progetti che curino il rapporto degli alunni con il territorio e l’ambiente e che si avvalgano di un curricolo verticale.

  • Si migliorrerà l’adeguamento dell’IC ai sensi del D.Lgs 81/2006 usando le risorse economiche disponibili.

  • Si migliorerà la qualità del servizio offerto all’utenza attivando iniziative di formazione del personale.

  • Il controllo di gestione si attuerà attraverso criteri di efficacia, efficienza ed economicità, attivando modalità di rendicontazione il più possibile oggettive e non auto-referenziali.

VALUTAZIONE DEI PROGETTI INSERITI NEL POF


Per la valutazione i progetti verranno divisi secondo i tre ordini di scuola e distinti in progetti di RECUPERO E POTENZIAMENTO e progetti che hanno arricchito l’OFFERTA FORMATIVA.
Verranno messe in evidenza:

  • Le metodologie utilizzate

  • Le strutture e i sussidi

  • Le modalità di verifica

  • I risultati ottenuti

  • La ricaduta didattica.

A seconda dei progetti verranno valutate le competenze trasversali, l’area linguistica, l’area logico-matemtica-scientifica e l’area espressiva. I risultati ottenuti verranno utilizzati per:




  1. La riformulazione e l’eventuale riproposta del progetto

  2. La valutazione degli aspetti del POF

  3. La valutazione disciplinare e interdisciplinare

  4. Riesame degli aspetti del progetto e adeguamento degli obiettivi.

Il raggiungimento, da parte dell’alunno, degli obiettivi implicati in ciascun indicatore, viene quantificato mediante una scala di livello di seguito indicata:


E: obiettivi non raggiunti

D: obiettivi raggiunti in modo parziale

C : obiettivi sostanzialmente raggiunti

A: eccellenza; l’alunno non soltanto ha raggiunto gli obiettivi implicati nell’indicatore considerato mna dà luogo ad arricchimenti e contributi personali.


Il progetto viene valutato in modo positivo quando, nell’ambito del gruppo degli alunni partecipanti, il numero complessivo delle attribuzioni dei livelli A-B-C-D è superiore al 50%.

PRIORITA’ DI INTERVENTI FORMATIVI INDIVIDUATI ED ADOTTATI DAGLI OO.CC.
AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA
Comprende progetti che attivano laboratori:

  • Linguistico- espressivi

  • Teatrali

  • Informatica

  • Biblioteca

  • Giochi delle scienze sperimentali

  • Disegna saturniino

  • Orti solidali

  • Approfondimento lingua inglese

  • Classe 2.0 sostenuta dal comune di Monterosi.

Obiettivi da raggiungere:



  • Consolidare nell’allievo le abilità sensoriali, percettive, motorie, linguistiche ed estetiche impegnandolo nella riorganizzazione delle esperienze e nella esplorazione e ricostruzione della realtà

  • Promuovere l’integrazione e l’accoglienza, superando l’ostacolo della lingua e riducendo il disagio

  • Organizzare un ambiente per l’apprendimento che offra stimoli differenziati attraverso l’uso integrato e sistematico dei diversi mediatori

  • Potenziamento delle motivazioni e dell’autostima

  • Sviluppo delle capacità critico creative

  • Lavorare in gruppo e cooperare per raggiungere uno scopo comune e condiviso

ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FAORMATIVA


Comprende progetti che hanno finalità educative:

  • Maturazione dell’identità personale

  • Conquista dell’autonomia

  • Sviluppo della competenze

Obiettivi da raggiungere:



  • Sviluppo del plurilimguismo e integrazione degli alunni stranieri in una dimensione interculturale di cooperazione

  • Sviluppare capacità di orientamento critico, di rielaborare le conoscenze, di elaborare e di formulare ipotesi, di risolvere problemi, di ascolto e di comprensione, di comunicazione, anche mediante iniziative di continuità e di orientamento

  • Sviluppare competenze nel contesto delle tecnologie informatiche e multimediali

  • Promuovere l’apprendimento, in particolare dei disabili, nel rispetto dei tempi individuali,offrendo percorsi didattici individualizzati, graduati per livello di difficoltà, tempi di esecuzione, potenzialità cognitive.

CONOSCENZA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

Comprende progetti che hanno come fimalità educative:


  • Conoscenza del territorio dal punto di vista storico, geografico e culturale

  • Conoscenza e rispetto dell’ambiente

  • Sviluppo della cultura della sicurezza dentro e fuori la scuola

Obiettivi da raggiungere:



  • Potenziare il sens di appartenenza alla comunità e contestualmente aprirsi a nuove culture e realtà per mezzo del confronto costruttivo

  • Migliorare il rispetto dell’ambiente inteso nella sua dimensione fisica, ma anche culturale

  • Sentirsi protagonisti nel proprio territorio diventando promotori della sicurezza nei suoi vari aspetti e nel rispetto delle regole.

Tutto ciò premesso e in ottemperanza a quanto previsto all’art. 2, commi 3 e 4, del D.I. N. 44 /2001, Si propone all’attenzione del Consiglio d’Isdtituto il documento contabile, di seguito denominato “programma”, completo degli allegati prescritti nel citato decreto e conformi alla modulistica diramata dal MIUR, ai fini della relativa approvazione.


Il programma è stato redatto secondo due principi fondamentali:


  • Le risorse assegnate dallo statio, costituenti la dotazione finanziaria di Istituto sono utilizzate, senza altro vincolo di destinazione che quello prioritario per lo svolgimento delle attività di istruzione, di formazionwe e di orientamento proprie dell’istruzione interessata, come previste ed organizzate nel piano dell’offerta formativa (P:O:F) , nel rispetto delle competenze atttribuite o delegate alle regioni e agli enti locali dalla normativa vigente (art. 1 c. 2)

  • La gestione finanziaria delle istituzioni scolastiche si esprime in termini di competenza ed è improntata a criteri di efficacia, efficienza ed economicità e si conforma ai principi di trasparenza, integrità, unità, veridicità (art. 2 c. 2)

Per la stesura di detto programma si è tenuto conto delle indicazioni delle cc.mm. 151/2207 e 1971 /2007, e, più precisamente per quanto riguarda le entrate di una previsione di €. 79.143,89 come di seguito indicata:




  1. AGGREGATO 01 – AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

Avanzo di amministrazione presunto

23.603,98


Vincolato

23.603,98

Non vincolato

0

L’avanzo di amministrazione vincolato viene utilizzato per le specifiche destinazioni previste al momento dell’accertamento:




Finanziamento diritto allo studio

2000,00

A 02

finanziamento sussidi h

472,86

A 04

Finanziamento per formazione

1.500,00

P34

TOTALE__3.592,60__0__3.567,60__25,00'>TOTALE

. 3.972,86







  1. AGGREGATO 02 – FINANZIAMENTI DELLO STATO

Raggruppa tutti i finanziamenti provenienti dal Ministero che dall’anno 2014

Riguarderanno soltanto la dotazione ordinaria per il funzionamento didattico e amministrativo,

Il finanziamento è definito in base a criteri e parametri uniformi a livello nazionale.


Tabella 1 allegata al D.M. 21/2007
Tipologia d’istituto:


istituto comprensivo

Fisso per istituto

Per sede aggiuntiva

Per alunno

Alunno diversamente abile




733,33

333,33 x 5= 1.666,65

5680,00

272,00 x 9= 2.448

Totale assegnazione per 8/12 €. 7.018,66


Alla dotazione finanziaria sono da aggiungere gli importi di altri istituti contrattuali:


  1. Aggregato 04 – FINANZIAMENTI DELLA REGIONE




ENTE

ENTRATA PREVISTA

ARSIAL “progetto sapere i sapori”

€. 1.572,20

TOTALE

€. 1.572,20



  1. AGGREGATO 05 – CONTRIBUTI DA PRIVATI

Privati

Entrata prevista

Genitori per gite

30.000,00

Informatica

735,00

KET

2.625,00

Totale

€. 33.360,00



  1. AGGREGATO 07 – ALTRE ENTRATE




BANCA ITALIA

INTERESSI ATTIVI

25,00

DIVERSE

GEDAP

500,00




TOTALE

525,00

PARTE SECONDA: USCITE


ANALISI DELLE ATTIVITA’:

ATTIVITA’ A01
Nella categoria funzionamento amministrativo generale sono comprese le spese corrispondenti alle voci indicate in tabella con i relativi importi:









Totale

A.A.NON VINCOLATI

STATALI

altro




02/01/2

cancelleria

200

0

200







02/02/1

Abbonamenti

50,00

0

50







02/03/9

Materiale informatico

500,00

0

500







02/03/10

Materiale pulizia ecc.

1.000,00

0

1.000,00







03/01/4

Consulenza informatica

1.317,60

0

1317,60







04/01/1

Oneri postali

500,00

0

500.00







07/01/3

Spese teuta conto

25,00

0




25,,00







TOTALE

3.592,60

0

3.567,60

25,00




99/01/1

Anticio al Direttore S:G:A:

500,00















Obiettivo :

  1. Garantire il regolare funzionamento amministrativo

  2. Gestire correttamente il fondo minute spese

Attività negoziale in ordine a:



  • Acquisti

  • Stipula contratti

  • Manutenzione e/o assistenza/consulenza

  • Interventi atti a fronteggiare le emergenze

  • Compilazione registro minute spese

FUNZIONAMENTO DIDATTICO GENERALE : ATTIVITA’ A02


CONTRIBUTO PER DIRITTO ALLO STUDIO € 2.000:








TOTALE

STATALI

A.A.NON VINC.

E.L.

02/1/2

CANCELLERIA

914,20

0

0

914,20

6/3/10

Impianti

1.085,80

0

0

1.085,80




TOTALE

2.000,00

0

0

2.000


Obiettivo :

garantire il regolare funzionamento didattico dotando la scuola del materiale di consumo e delle attrezzature.


Attività :
acquisto di materiale didattico come da richiesta dei docenti titolari del progetto.

SPESE DI INVESTIMENTO: ATTIVITA’ A04










TOTALE

A.A.NON VINC.

STATO

6/3/10

Impianti e attrezz.

472,86

0

472,86




TOTALE

472,86

0

472,86



Obiettivo:

incrementare l’uso dei sussidi didattici per gli alunni h come da nota ministeriale prot.n.9851 del 20/12/2013.


AGGREGATO P – PROGETTI



p.03 – informatica







TOTALE

A.A.NON VINC.

altro

01/10/1

Spese personale

588,00

0

588,00

01/10/11

Ritenute erariali

147,00

0

147,00




TOTALE

735,00

0

735,00

P26 – gite e visite didattiche









Totale

a.a.vinc.

Privati

3/13/1

Spese viaggi istruzione

30.000,00




30.000,00

Il progetto è finanziato dai genitori per le gite e i viaggi di istruzione.

P.27 – ED. ALIMENTARE “SAPERE I SAPORI”








TOTALE

A.A.VINC.

REGIONE

01/09/1

Compenso netto

269,53

0

269,53

01/09/2

Ritenute prev.

37,18

0

37,18

01/09/3

Ritenute erariali

99,69

0

99,69

01/11/1

Irap

34,54

0

34,54

01/11/2

Inpdap

98,35

0

98,35

02/01/2

Cancelleria

1.032,91

0

1.032,91




TOTALE

1.572,20

0

1.572,20

P.34 - FORMAZIONE










TOTALE

A.A.VINC.




3/5/2

FORMAZIONE

1.500,00

1.500,00



Obiettivo:

favorire la crescita culturale e professionale del personale

sviluppare la cultura di rete


Attvità:

organizzazione corsi di formazione – aggiornamento interni all’I:C:e in rete con altri parteners.


P 63 – SCUOLA SICURA










TOTALE

A.A.NON VINCOL.

STATO

3/1/5

CONSULENZE

2.200,00




2.200,00

Il progetto è finanziato con l’avanzo di amministrazione ed è specifico per il contratto di consulenza esterna per R.S.P.P., figura non presente all’interno dell’I:C.

p.83 – inglese per ket








Totale

Privati




01/10/1

Contratto coll.

2.100,00

2.100,00




01/10/11

Ritenute erariali

525,00

525,00







TOTALE

2.625,00

2.625,00




Il progetto, finanziato dai genitori è rivolto agli alunni delle classi terze , come approfondimento della lingua inglese con una insegnante madrelingua.


Per una disamina per quanto riguarda l’aspetto contabile, si rinvia alle schede illustrative finanziarie (mod:B) allegate al programma annuale stesso.
R98 - Fondo riserva €. 100,00
Il fondo riserva è stato determinato tenendo conto del limite massimo (5%) previsto dall’art. 4c.1 del D.I. 44/2001, ed è pari al 2,88% dell’importo della dotazione ordinaria iscritta nell’aggregato 02 voce 01 delle entrate del presente programma annuale. Tali risorse saranno impegnate esclusivamente per aumentare gli stanziamenti la cui entità si dimostri insufficiente e nel limite del 10% dell’ammontare complessivo del progetto/attività come previsto dall’art.7 c.3 del D.I.N.44/2001.

Z01 - disponibilità finanziaria da programmare €. 21.282,18
La voce “Z” rappresenta la differenza fra il totale delle entrate e quello delle uscite; vi confluiscono, pertanto, le voci di finanziamento che, allo stato attuale, non risultano essere indirizzate verso alcuna attività /progetto, così distinte:

conto

Importo

Descrizione

01/02

19.631,120

Avanzo vincolato

02/01

1.151,06

Dotazione ordinaria

07/04

500,00

Contributo gedap

TOTALE

21.282,18



Relativamente al fondo delle minute spese, si ritiene di dover inserire nell’apposita voce in partita di giro del Mod. B, l’importo di €. 500,00. Detto importo dovrebbe garantire, fatti salvi eventuali e successivi reintegri, la corretta gestione delle spese economiali da parte del Direttore.


Lo stesso sarà sottoposto all’esame del Consiglio d’Istituto ai sensi dell’art.3 del citato D.I. 44/2001.
Sutri, 04/02/2013

IL DIRIGENTE SCOLASTICO



Prof.ssa Anna Grazia Pieragostini




Do'stlaringiz bilan baham:


Ma'lumotlar bazasi mualliflik huquqi bilan himoyalangan ©hozir.org 2019
ma'muriyatiga murojaat qiling

    Bosh sahifa